giornaledelturismo_giordania-adventureGiordania capitale mondiale del turismo avventura. Dal 15 al 17 maggio 2017, infatti, si terrà in Giordania il primo Adventure NEXT Near East. La conferenza, dedicata al supporto e allo sviluppo dell’eco-turismo e dei viaggi attivi nelle regioni del Medio Oriente e del Nord Africa, si svolgerà con il sostegno del Ministero del Turismo e della Antichità della Giordania e del Jordan Tourism Board.

Il presidente Mr. Shannon Stowell, un ardente sostenitore dei viaggi in Giordania, ha dichiarato: “Ho sperimentato il turismo avventura in Giordania e ho osservato le trasformazioni in atto di questo segmento di mercato dal grande potenziale”. Ha continuato sostenendo che “l’obiettivo è quello di ampliare la percezione della regione e la fiducia verso il segmento dei viaggi eco-sostenibili e d’avventura in Giordania e nei paesi limitrofi”.

Il Jordan Tourism Board è ansioso di accogliere in Giordania i membri Atta e coloro i quali sono interessati o coinvolti in questo segmento turistico. “Siamo membri dell’ATTA dal 2005 e onorati ed entusiasti di ospitare l’Adventure NEXT Near East”, ha detto Malia Asfour, direttore del Jordan Tourism Board del Nord America. “ATTA è un catalizzatore incredibile per sostenere la Giordania e aiutare il JTB nel raggiungere ed educare i viaggiatori che amano questa tipologia di viaggio”.

Adventure Next Near East sarà la prima conferenza di questo tipo in una regione in cui le storie di viaggi e avventura risalgono a migliaia di anni fa. Questa nuova conferenza farà da ponte tra Oriente e Occidente per favorire la crescita e lo sviluppo del turismo eco-sostenibile e d’avventura nella regione.

“La Giordania è la destinazione perfetta per ospitare questo evento”, ha dichiarato Manal Kelig, Direttore esecutivo Near East per l’ATTA. “La Giordania è già attrezzata per essere leader in questa nicchia di mercato nella regione mediorientale. La tempistica di questa conferenza coincide con il completamento della segnaletica del Jordan Trail, un percorso 650 chilometri che attraversa 52 villaggi della Giordania e che, grazie al turismo, contribuirà a generare crescita economica in queste comunità locali. La conferenza si terrà infatti in concomitanza con l’inaugurazione del Jordan Trail, prevista per la primavera del 2017”.

L’ATTA, attiva dal 1990, si compone di oltre 1.100 associati distribuiti in 90 paesi del mondo. Gli associati sono in prevalenza tour operator, enti del turismo, agenti specializzati e sistemazioni alberghiere un forte interesse per lo sviluppo del turismo sostenibile, responsabile e d’avventura.