Fatturato a +5% per il Gruppo Eleganzia di Marcegaglia

102

Anche con la crisi, il turismo di lusso non conosce battute d’arresto. Ne è un esempio il polo alberghiero Eleganzia, che ha come azionista di riferimento il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia (con il 45% di quota) e come fiore all’occhiello il Forte Village di Santa Margherita di Pula (Cagliari). “Nel 2010 il nostro giro d’affari è cresciuto del 15% attestandosi sui 70 milioni di euro, e quest’anno – precisa il direttore generale Lorenzo Giannuzzi – stimiamo un progresso di almeno il 5%”. Inoltre il gruppo Eleganzia, a cui fanno capo, oltre al Forte Village, Castel Monastero in Toscana, aperto un anno fa, e Porto Arsenale sull’isola della Maddalena, dove avrebbe dovuto svolgersi il G8 che poi Berlusconi ha deciso di trasferire all’Aquila, dovrebbe arricchirsi entro il 2012 di tre nuovi hotel. Uno in montagna, in Val d’Aosta, “per offrire alla nostra clientela anche uno ski resort, e gli altri due a Milano ed a Roma”. All’estero, invece, “per offrire ai clienti un’alternativa invernale al Forte Village, stiamo valutando alcune strutture ai Caraibi o alle Maldive”. Ovviamente il Forte Village è la struttura alberghiera che maggiormente ha contribuito al giro d’affari. “Nel 2010 – aggiunge Giannuzzi – aveva realizzato un fatturato di 63 milioni di euro e nel 2011 lo incrementerà del 4%”. Ma anche Castel Monastero, nonostante possa contare su un solo anno di vita, sembra dare soddisfazione alla Marcegaglia. “Nel 2010 – afferma il direttore generale del gruppo Eleganzia – ha realizzato un giro d’affari di 5 milioni di euro e quest’anno stimiamo una crescita del fatturato del 12%”. Il resort della Maddalena, invece, operativo da quest’anno, è ancora in attesa di ricevere tutte le autorizzazioni per l’apertura della Marina che, precisa Giannuzzi, “potrà avere fino ad massimo di circa 600 posti barca”.