Europa World raddoppia i pullman per i tour in Turchia

41

A inizio 2018 Europa World ha scelto di tornare a programmare regolarmente la Turchia, dopo qualche anno di stop, e i numeri oggi hanno dato ragione all’operatore di Quality Group.

“È sempre stato il nostro prodotto di punta e quando abbiamo visto a fine del 2017 una piccola ma costante ripresa delle vendite, abbiamo deciso di pubblicare nuovamente un catalogo monografico, con i nostri tour conosciuti dalle agenzie di viaggi”, spiega Daniela Fecchio, Product Manager della destinazione.

oggi Europa World non soltanto raccoglie i risultati, ma per la partenza del 12 agosto, sia per “Turchia in stile” sia per “Culla delle civiltà” ha dovuto raddoppiare i pullman per accontentare tutte le richieste.

“Dopo le prime timide partenze di aprile e maggio con un numero abbastanza contenuto di passeggeri, in luglio e agosto abbiamo registrato un tutto esaurito e abbiamo anche dovuto raddoppiare i pullman. Inoltre, la maggior parte dei nostri clienti che ha scelto il tour La Turchia in Stile, prolunga il viaggio con un soggiorno mare”, precisa Fecchio.

Anche le vendite per settembre stanno andando bene, anche perché questo è il periodo migliore per visitare il Paese, quando non fa molto caldo e le località sono meno affollate. La Turchia si sta riprendendo su tutti i fronti e di recente è tornata a essere interessante e importante a livello mondiale dal punto di vista storico culturale, grazie  al recente ingresso di un nuovo sito nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Si tratta di Gobeklitepe, che porta a 18 le località UNESCO nel paese. Il sito archeologico di Göbeklitepe si trova vicino al villaggio di Örencik, a circa 18 km dalla città di Şanlıurfa, nel sud est della Turchia. Qui è stato rinvenuto il più antico esempio di tempio in pietra del mondo, la cui costruzione iniziò 11.500 anni fa, ben 7.000 anni prima delle Piramidi e 6.000 anni prima di Stonehenge, e ancora prima dell’utilizzo degli strumenti metallici e della ruota e dello sviluppo dell’agricoltura, quando l’uomo viveva ancora di caccia e raccolta.

La “Turchia in stile”, di 8 giorni/7 notti, con partenza tutte le domeniche da Bergamo, Bologna e Fiumicino con voli della Pegasus Airlines, fino al 30 dicembre, propone la visita di Istanbul, la Cappadocia, Konya, Pamukkale, Efeso e Izmir, con pernottamenti in hotel di 5* e un’ottima scelta dei ristoranti, dove si possono gustare le vere ricette della gastronomia turca.

“La culla della civiltà”, di 11 giorni/10 notti, oltre a Istanbul, Cappadocia, Pamukkale, Konya, Efeso e Izmir tocca Dydima, Mileto, Priene, Pergamo, Troia e Canakkale, un viaggio di contenuto culturale elevato, con partenze ogni domenica da Bergamo, Bologna e Fiumicino con voli della Pegasus Airlines, fino al 30 dicembre.