Domani a Berlino inizierà la 45ª edizione della ITB di Berlino. Un’occasione, da parte dell’Enit, per strizzare l’occhio al nostro mercato principale con molteplici appuntamenti. “La ripresa dell’economia tedesca che prevede un aumento del Pil di circa il 2,2% per l’anno in corso, superiore a quella degli altri Paesi europei – commenta il presidente dell’Enit-Agenzia, Matteo Marzotto – ha avuto una ricaduta positiva anche sulla domanda turistica, come attestano i dati della Banca Centrale tedesca che registrano, nel periodo gennaio-settembre 2010, un trend in leggero aumento della spesa complessiva dei tedeschi in Italia (4,49 miliardi di euro rispetto ai 4,45 miliardi di euro dello stesso periodo dell’anno precedente)”. “L’ ITB rappresenta il banco di prova del trend turistico per il nostro Paese e le previsioni per l’anno in corso sono orientate all’ottimismo – fa sapere il direttore generale Paolo Rubini – Questo perché il nostro Paese offre emozioni interessanti ed uniche ai suoi turisti, ma anche perché negli anni abbiamo costruito un ottimo rapporto con i tour operator e gli agenti di viaggi tedeschi che intelligentemente ampliano sempre di più i cataloghi dedicati all’Italia, sia aumentando l’offerta delle destinazioni tradizionali, sia, recentemente, inserendo anche nuove e stimolanti destinazioni turistiche italiane con un interessante rapporto qualità/prezzo”.