ImexEnit ha promosso il turismo congressuale all’Imex di Francoforte, la fiera internazionale per incentive travel, meetings ed eventi che ha ospitato dal 19 a ieri 3.500 espositori e 4.000 hosted buyers da tutto il mondo. L’edizione 2015 è stata la più grande nella storia dell’Imex: 55 nuovi stand sono presenti e 34 nuovi gruppi di hosted buyers, molti da Paesi lontani come in particolare dell’Asia. Con un Pil congressuale di 15,8 miliardi euro, il settore Mice in Italia costituisce un segmento del turismo molto importante. Il settore offre lavoro a 290.000 persone ed ha aumentato di 97 milioni di euro la produzione delle aziende agricole, di 3,65 miliardi quella delle aziende industriali, di 6,9 miliardi quella degli alberghi e di 4,9 miliardi quella dei ristoranti, secondo gli ultimi dati resi noti dalla Federcongressi. Secondo il World Travel & Tourist Council, il turismo business internazionale assorbe il 24% del business di tutto il turismo ed ha un valore di 993 miliardi di dollari. In Italia il turismo congressuale pesa il 19,5% del turismo totale. L’Imex è una notevole piattaforma per mettere insieme la domanda e l’offerta del settore: nell’arco dell’evento ‘Exclusively Corporate @ IMEX’ si sono riuniti 80 rappresentanti di grandi aziende e società multinazionali che hanno a disposizione un budget di 270 milioni di dollari per la realizzazione di eventi e congressi. Allo stand Italia, organizzato e gestito dall’Enit, sono stati presenti, oltre ai 58 operatori italiani tra convention bureau e club di prodotto, catene alberghiere, centri congressuali, PCO e DMC, il Convention Bureau Italia ed i Convention Bureau regionali di Torino, Firenze, Roma e della Riviera di Rimini. I rappresentanti delle Regioni Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Piemonte, Sardegna, Toscana e Veneto hanno fornito informazioni sulle loro destinazioni, insieme a Puglia e Sicilia anch’esse rappresentate alla fiera. Enit ha organizzato presso il proprio stand 14 group appointments per gli hosted buyers internazionali interessati a realizzare eventi e convention in Italia. Durante il briefing per gli operatori italiani, Enit ha fornito informazioni sulla domanda del mercato tedesco. È intervenuto anche il Console Generale d’Italia a Francoforte, Cristiano Cottafavi, che ha portato il saluto dell’Ambasciatore Pietro Benassi ed ha sottolineato l’importanza del settore Mice per l’Italia.