I turisti russi per San Marino e la Riviera registrano un incremento dal 30% al 40%. È quanto emerge dalla visita del segretario di Stato al Turismo Fabio Berardi alla Mitt, la fiera del settore a Mosca dove la delegazione sammarinese ha incontrato i tre principali tour operator che gestiscono i flussi verso la Riviera di Rimini ed il Titano: Pac Group, Danko e Natalie Tour. Tutti e tre dichiarano potenzialità veramente interessanti di incremento del turismo russo e per il 2011 si parla di un aumento minimo e prudenziale del 30% che può raggiungere anche un 35-40%. Incrementati dal Natalie Tour, fanno sapere dalla segreteria al Turismo, i voli di Boeing 747 (con capienza 480 posti) da Mosca per due volte a settimana (mercoledì e sabato) durante il periodo estivo che si aggiungono a quelli provenienti da altre località russe. La visita in fiera è stata anche l’occasione per un incontro fra Berardi ed il presidente dell’Unione delle Piccole Città e Paesi della Federazione Russa, Markov, che ha espresso il desiderio di sviluppare un interscambio turistico e di condivisione culturale fra San Marino e queste numerose realtà della Russia, città che vanno da un minimo di 5.000 fino ad un massimo di 200.000 abitanti.