Si va verso il ‘tutto esaurito’ per le festività pasquali con le prenotazioni che si attestano ad oltre l’80% dei posti disponibili negli agriturismi umbri. E’ quanto afferma Coldiretti Umbria sulla base di un’analisi a campione effettuata presso le strutture associate a Terranostra Umbria, l’associazione per l’agriturismo, l’ambiente ed il territorio della Coldiretti. Dal monitoraggio effettuato negli agriturismo del territorio emerge come le prenotazioni riguardino prevalentemente turisti italiani, ma sono diverse le strutture in cui si registrerà il ‘tutto esaurito’ di ospiti stranieri provenienti soprattutto da Olanda, Germania e Gran Bretagna, con un’incoraggiante presenza di arrivi anche dalla Spagna. In Umbria l’agriturismo, che conta, secondo dati Istat, 1.020 strutture, con 328 che fanno ristorazione e 892 attività varie, permette all’impresa agricola multifunzionale di acquisire un importante valore aggiunto ed è in grado di offrire ai turisti un luogo ideale per le vacanze, rispondendo alle sempre più esigenti richieste di quanti in campagna cercano qualcosa di più di un semplice periodo di riposo: buona cucina e serenità, ma anche la possibilità di praticare numerosi sport, escursioni ed attività didattiche e culturali.