L’aeroporto ‘Marconi’ di Bologna diventa lo scalo per le crociere nel Mediterraneo in partenza dal porto di Ravenna. Da lunedì fino al 31 ottobre, infatti, tre Boeing 747-400 da 477 posti ciascuno ed un Boeing 737-800 da 186 posti, cui potranno aggiungersi altri voli speciali, atterreranno ogni due settimane grazie al tour operator spagnolo Pullmantur per lo sbarco dei turisti diretti al porto di Ravenna. Si tratterà, spiega il ‘Marconi’ in una nota, di un’operazione imponente che ogni volta, nell’arco di alcune ore, vedrà transitare da Bologna circa 1.800 passeggeri in partenza ed altrettanti in arrivo, trasportati a Ravenna su oltre 30 pullman con il ‘Marconi’ nel ruolo di snodo intermodale tra gli aeroporti di Madrid e Barcellona ed il molo crocieristico di Ravenna. L’iniziativa, che apre un nuovo segmento di traffico per lo scalo di Bologna, è il frutto dell’ingresso di Sab in Ravenna Terminal Passeggeri, la società concessionaria del nuovo Terminal Crociere di Porto Corsini di cui fanno parte anche il gruppo crocieristico Royal Carribean, il tour operator Bassani, il gestore crocieristico Venezia Terminal Passeggeri e la Camera di Commercio di Ravenna. Per il primo anno di attività si stima un flusso di 40.000 nuovi passeggeri che potranno crescere nei prossimi anni in linea con la tendenza del mercato, con l’incremento delle navi in partenza da Ravenna e con l’allargamento dell’offerta dei pacchetti volo più crociera anche al mercato americano ed asiatico. La scelta di Bologna come scalo di riferimento per le crociere Pullmantur nel Mediterraneo permetterà di inserire alcuni luoghi di interesse turistico emiliani tra le escursioni offerte ai crocieristi, con ricadute positive per il territorio.