Il sottosegretario di Stato agli Affari Esteri Stefania Craxi ha visitato l’isola di Lampedusa accolta dal sindaco Dino De Rubeis, dall’assessore al Turismo Pietro Busetta e dall’assessore comunale ai Trasporti Gianni Sparma. Sono stati illustrati i problemi dell’isola durante questa emergenza umanitaria. Il sindaco ha chiesto di accelerare i trasferimenti verso la Regione dei profughi recuperati nel canale di Sicilia, in particolare vicino alle coste tunisine. Il centro d’accoglienza è al limite delle sue possibilità e non riesce più ad assicurare quel trattamento umanitario del quale l’isola si è fatta garante. L’assessore al Turismo ed economista Busetta ha sottolineato come “la stagione sia alle porte e che questa situazione scoraggi i nostri visitatori, tanto che il vettore Astreus con il tour operator Holding Turismo ha deciso di annullare i voli per Pasqua, programmati dal 23 aprile da Bergamo. I voli sono stati riprogrammati per il 28 maggio con la perdita per il periodo di Pasqua di circa 7.000 posti corrispondenti a 42.000 presenze, considerato che la durata dei soggiorni è di sei notti. Aggiungendo gli arrivi della tratta sociale da Palermo e Catania ed i passeggeri che sarebbero venuti con la Siremar, si può stimare che le presenze in quel periodo si raddoppino. A cinquanta euro al giorno parliamo di una perdita netta per l’economia isolana di quattro milioni e duecentomila euro. Si spera – ha concluso Busetta – che gli organi regionali e nazionali affrontino l’emergenza non facendo pesare tale costo sull’economia dell’isola”.