Anche la Regione Sicilia vara norme a favore delle isole minori

63
L’assessorato Attività Produttive della regione Siciliana, ha accolto la richiesta dell’U.R.A.S. Federalberghi Sicilia per il sostegno delle imprese ricettive a Lampedusa, autorizzando la suddivisione del 30% delle risorse accantonate del P.O. FESR 2007/2013 sulla linea di intervento 3.3.1.4.: il 25% della quota finanziaria andrà in favore delle imprese turistiche ed alberghiere delle isole Pelagie e il restante 5% in favore dell’isola di Pantelleria.
“In entrambi i casi – aveva osservato Nico Torrisi, presidente di Federalberghi Sicilia – le quote sono state riconosciute come intervento straordinario per sostenere il settore colpito da una forte crisi economica a causa dell’eccezionale flusso migratorio proveniente dal Nord Africa, crisi che non rimane circoscritta alle località deficitarie ma riflette le sue ripercussioni occupazionali in tutto il settore turistico regionale”.
Grande soddisfazione anche dal presidente di Federalberghi isole minori della Sicilia, Christian Del Bono, che aveva più volte sollecitato l’intervento del governo per l’attivazione di misure in favore di Lampedusa. “La recentissima approvazione da parte del Consiglio dei Ministri di un piano di interventi sul territorio e in campo ambientale è sicuramente un primo passo importante in favore delle esigenze lampedusane – ha dichiarato Del Bono – adesso è necessario estendere al 31 dicembre del 2012 la misura che prevede la sospensione di tributi, contributi, mutui e leasing”. “È, infatti, notorio che solo a quella data le imprese – a carattere meramente stagionale – lampedusane potranno sperare di far fronte a tali impegni”, sottolinea ancora una volta il presidente di Federalberghi Isole Pelagie, Giandamiano Lombardo.