Crac Alitalia:condanne ex amministratori,anche CimoliIl tribunale di Roma ha disposto che i condannati, tutti ex amministratori della compagnia di bandiera, dovranno risarcire le parti civili per oltre 355 milioni di euro in solido, di cui 160 milioni il solo Giancarlo Cimoli (nella foto). Soldi che dovranno andare, tra gli altri, ad Alitalia Linee Aeree Italiana spa, Alitalia Servizi spa, Alitalia Airport spa, Alitalia Express spa e Volare spa, rappresentate dai commissari straordinari pro tempore. Per i condannati sono state concesse le attenuanti generiche, sono stati interdetti in perpetuo dai pubblici uffici e in stato di interdizione legale per la durata della pena. Cimoli, che dovrà pagare una multa di 240.000 euro, è stato anche interdetto per un anno dalla possibilità di assumere cariche direttive presso le imprese. I condannati dovranno poi risarcire un migliaio di danneggiati, tra azionisti e risparmiatori, per importi che vanno dai 1.500 ai 73.000 euro.