giornaledelturismo_airastanaAir Astana annuncia la propria programmazione estiva, che prevede un notevole incremento dei voli in partenza dall’hub in rapido sviluppo di Astana.

La nuova programmazione prevede un maggior numero di voli da Astana a Pechino (4) e Urumqi (6), in Cina; Istanbul, in Turchia (4); Londra, nel Regno Unito (5); Novosibirsk (7) e Omsk, in Russia (5); Tashkent, in Uzbekistan (3); San Pietroburgo, in Russia (7); Tbilisi, in Georgia (4) e Yekaterinburg, in Russia (7).

Inoltre, Air Astana ritornerà a operare da Astana a Kiev, in Ucraina, dal 2 giugno 2017. I passeggeri in transito rappresentano attualmente il 10% del business di Air Astana, ma si prevede che questa percentuale possa raddoppiare nei prossimi anni. Ora la compagnia pone particolare attenzione sull’aumento di tale traffico presso l’aeroporto di Astana, dove verrà aperto ufficialmente un nuovo terminal nell’estate 2017 che raddoppierà la capacità esistente a otto milioni di passeggeri all’anno. L’apertura del nuovo terminal rafforzerà il posizionamento dell’aeroporto di Astana come hub di riferimento per l’Asia centrale, che ha un bacino di utenza di 250 milioni di persone in Asia centrale, Comunità degli Stati Indipendenti (CSI) e Russia meridionale. Air Astana offre attualmente circa 400 voli a settimana da e per Astana.

“Air Astana è lieta di annunciare che quest’estate è previsto un significativo incremento dei voli da Astana, che permetterà di migliorare considerevolmente il network in Asia, Asia centrale, Caucaso, Cina, Europa e Russia”, ha dichiarato Peter Foster, Presidente e CEO di Air Astana. “I nostri passeggeri viaggeranno comodamente attraverso il nuovo terminal internazionale dell’aeroporto di Astana, che aprirà in tempo per accogliere il flusso dei visitatori di Astana EXPO 2017”.