Aeroporto di Boston: nuovi voli e ampliamento terminal

141

Tra il 2017 ed il 2019 il Logan International Airport di Boston ha visto aumentare il numero di voli su diverse tratte internazionali e nazionali, raggiungendo ora 56 mete internazionali e 77 domestiche.

Tra le destinazioni d’interesse: Hong Kong, Pechino, Shangai, Dubai, Tokyo, Istanbul, Oslo, Tel Aviv, Doha, Lisbona, Bogotà, Città del Messico, Panama City, San Paolo e San Salvador. Durante l’ultimo decennio il numero di voli  internazionali nonstop da Logan sono più che raddoppiati – da 27 a 56 – ed oggi i passeggeri internazionali sono il 19% del totale dei viaggiatori, la componente del business aeroportuale con la crescita più veloce. Nel 2017 oltre 7 milioni di passeggeri internazionali hanno viaggiato al Logan, Terminal E.

Una delle priorità della Massachusetts Port Authhority (Massport) è stato l’incremento del servizio aereo internazionale traendone benefici economici in milioni di dollari per la città di Boston ed il Commonwealth del Massachusetts e creando opportunità di collegamento tra il New England e l’economia globale. Logan ha registrato il 77% d’incremento delle destinazioni internazionali ed il 65% di passeggeri internazionali. Boston è senza dubbio un assetto importante grazie alle sue numerose università e college è un hub del New England che attira aziende in industrie a rapida crescita nel campo IT, bio-tecnologia, sanità, finanza e farmaceutica.

Tra le ultimissime novità la conferma di un volo diretto di Hawaiian Airlines per Boston a partire dall’Aprile 2019. Sempre sul fronte americano dal 17 Agosto 2018  anche il lancio di voli diretti di Avianca da Boston per  San Salvador, El Salvador dal Terminal E con A320 con una capacità di 150 passeggeri. JetBlue ha dato il via a molteplici voli da Logan Airport: il servizio diretto dal 5 Settembre per Burbank, dal 25 Ottobre per Città del Messico e l’annuncio da Novembre di un volo di sabato per l’Avana, Cuba. In campo asiatico la Korean Air annuncia un volo non stop da Seul per Boston nella primavera 2019: con questo volo Seul è la 5° rotta asiatica dal Boston Logan International Airport dopo Tokyo, Hong Kong, Pechino e Shanghai, servita cinque volte la settimana con Boeing 787-900 Dreamliner, ed una capacità di 270 passeggeri. Per le compagnie europee KLM Royal Dutch Airlines annuncia voli diretti per Boston da Amsterdam a Marzo 2019 con tre voli la settimana serviti da Airbus A330-300 con una capacità di 292 passeggeri. La compagnia aggiungerà un quarto volo a Luglio 2019. A Maggio 2018 Norwegian Air ha lanciato il servizio tra Boston e Parigi quattro volte la settimana. Primera Air, compagnia di base a Riga, Lettonia e filiale dislocata in Danimarca hanno iniziato a Maggio 2018 ad operare da due città europee – London Stansted e Parigi CDG – per Boston.

Con tutte le nuove rotte sviluppate il Logan International Airport intraprende un rinnovo del Terminal E – caratterizzato da una forte presenza di compagnie europee ed extra, inclusa Alitalia. L’investimento di 100 milioni di $ coinvolge la riconfigurazione per accogliere gli Airbus 380 e l’apertura di 7 nuovi gate entro il 2022. Anche il Terminal B vede un progetto parziale di 45 milioni di $. Massport è proprietaria e gestisce il Boston Logan International Airport ed offre ai passeggeri oltre 70 voli nazionali nonstop e 53 mete internazionali. Nell’ultimo decennio  Massport ed i suoi partner aerei hanno investito oltre 4.4 miliardi di $ per la costruzione di nuove piste, strade, terminal, garage e percorsi per taxi. Il Logan Airport ha 4 terminal passeggeri, ognuno con la propria biglietteria, ritiro bagagli e servizi di trasporto su strada. I terminal sono collegati al garage parcheggio centrale tramite un sistema di collegamento pedonale. In tutto ci sono 94 gate con finger e 9 gate per jet regionali, 50 compagnie aeree che effettuano voli nonstop per oltre 120 mete domestiche ed internazionali.