Il golf sarà nei prossimi mesi uno dei principali strumenti di promozione turistica per l’Italia grazie alla Ryder Cup che si svolgerà nel 2023 a Roma dal 29 settembre al 1° ottobre sui campi del Marco Simone Golf & Country Club. L’appuntamento più importante per il settore golfistico mondiale rappresenterà per il nostro Paese una importante vetrina per incrementare il flusso di turisti golfisti in arrivo dall’estero. Per l’Italia sarà l’occasione di promuoversi sul mercato internazionale e scalare la classifica delle mete del turismo golfistico che vedono il Bel Paese attualmente al decimo posto con 1,8 milioni di arrivi e 3,9 milioni di presenze.

Della Ryder Cup quale opportunità di promozione turistica si parlerà a Roma mercoledì mattina nella sala Laudato Si del Campidoglio in occasione del convegno “Italy Best Golf, verso la Ryder Cup 2023 – secondo meeting Sport & Travel” nel corso del quale si farà il punto sui preparativi della manifestazione e le iniziative collegate fra cui il lancio della nuova piattaforma “Italy Best Golf”, uno strumento per la promozione dell’offerta turistica italiana legata al golf che mette in rete green, strutture ricettive e società di servizi per consentire al turista golfista di costruire il suo itinerario turistico sportivo. A fare il punto sulla situazione in attesa della Ryder Cup saranno la Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport Valentina Vezzali, Giorgio Palmucci, neo consigliere del Ministro del Turismo, Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi Sport e Turismo del Comune di Roma, il presidente Fiavet Ivana Jelinic, il Presidente Federazione Italiana Golf Franco Chimenti con Gian Paolo Montali, direttore generale Ryder Cup Golf 2022, Paolo Garlando, general manager Italy Best Golf, Paolo Giuntarelli, professore dell’Università degli studi di Tor Vergata, Mariano Angelucci, Presidente della Commissione Turismo Roma Capitale, Giuliano Bagnoli, Presidente del Consorzio Golfimpresa, Filippo Barbè, Presidente PGAI e Tommaso Tanzilli, direttore Federalberghi Roma e Lazio. Modererà il giornalista Massimo Caputi.