Giornata mondiale del turismo, ADV Unite incontra gli agenti di viaggio

541

L’associazione ADV Unite, presieduta da Cesare Foà, compie un balzo in avanti per uscire dai confini campani e confrontarsi con associazioni, network e agenti di viaggio lanciando loro una sfida alquanto impegnativa: discutere – insieme – dei principali problemi della categoria per tentare di trovare soluzioni condivise.

Con questi obiettivi, ADV Unite organizza una tavola rotonda per il 27 settembre – Giornata Mondiale del Turismo – a Roma, dove tenterà di far emergere quelle che i diversi attori del comparto considerano le problematiche più pressanti.

“Oggi le associazioni sono troppo impegnate politicamente per ricordarsi che la loro base, gli agenti di viaggio, vivono enormi conflittualità con i loro partner commerciali, con le istituzioni sempre più disattente, con una fiscalità confusa e oltremodo stringente”, spiega Cesare Foà. “Inoltre manca il dialogo – un dialogo sincero e costruttivo – tra le diverse parti. Questo non aiuta, ma, anzi, complica ulteriormente ogni cosa. Mi piacerebbe tornare alle origini di un rapporto in cui le diverse componenti collaboravano nell’interesse comune, mentre oggi l’individualismo ha travolto tutto e tutti”.

All’appuntamento romano Cesare Foà ha voluto personalmente invitare una ventina di agenti di viaggio a lui totalmente sconosciuti. “Seguo con attenzione le discussioni sui social network perché rappresentano una parte del pensiero dei colleghi. Tra questi ve ne sono alcuni che ritengo avere capacità di dialogo e competenza professionale superiori alla media. Ho quindi voluto invitarli in rappresentanza di tutti gli agenti di viaggio, associati o no, aderenti a network o no. Sono gli agenti di viaggio i soggetti da valorizzare, e il nostro lavoro deve obbligatoriamente essere quello di fornir loro strumenti, opportunità e sicurezza”, conclude Foà. L’incontro sarà aperto a tutti gli agenti di viaggio.