Oltre trent’anni di esperienza sul campo. Conoscono vita, morte e miracoli del turismo, che si tratti di prodotti, fornitori, dinamiche o processi. Sono Giada Marabotto e Antonella Ruperto, due agenti di viaggio che, ormai da tempo, fanno coppia fissa e lanciano il loro nuovo progetto di formazione e consulenza con l’obiettivo di aiutare i professionisti del turismo (anche quelli del futuro) nel rilancio del dopo Covid. Un pacchetto innovativo studiato nel dettaglio e che vuole andare oltre. L’argomento principe? La brand positioning, con un occhio di riguardo all’incoming e alla valorizzazione del territorio anche e soprattutto con una visione sostenibile. Il tutto, cogliendo i punti di forza del marketing. ! “Raramente la formazione è tenuta da chi ha esperienza sul campo e può portare esempi e casi pratici – dichiara Giada Marabotto, titolare di Volver Tour Operator e dei brand incoming Tour Liguria e Luxury Italian Riviera – Questo non è il momento in cui si può sbagliare utilizzando magari ‘ricette’ valide in altri settori ma non nel nostro. Il travel ha bisogno di risvegliarsi e di digitalizzazione. La mia azienda, da tempo va in questa direzione”. Un progetto di formazione, quello firmato Marabotto e Ruperto, trasversale. Che incontra sì gli addetti ai lavori del turismo, ma che va anche a intercettare i giovani, e quindi le scuole e le università che trattano la materia turistica. “Il nostro obiettivo – aggiunge Ruperto, a capo di Happyland Viaggi, specializzata in gite scolastiche – è quello di accompagnare e supportare professionisti e studenti a trovare la propria specializzazione e di conseguenza il corretto posizionamento, con domande mirate e suggerimenti concreti”. “Metteremo sul tavolo di chi vorrà affidarsi a noi i migliori esempi di best practice e casi reali, soprattutto di chi ha funzionato nel marketing. Quest’ultimo non è una scienza esatta; è vitale l’esperienza sul campo”, afferma Marabotto. Ma a lezione, le due agenti porteranno anche il networking, e quindi l’importanza di fare rete. “Oggi, più che mai, questo è un passaggio fondamentale. Voglio trasmettere ai colleghi e ai ragazzi come riconoscere e sviluppare le potenzialità di ognuno di noi mettendole poi in sinergia. Le idee vanno trasformate, ma bisogna partire dai concetti base”, conclude Ruperto. Infine, contestualmente a questo nuovo progetto, Giada Marabotto e Antonella Ruperto hanno avviato un importante percorso formativo di alternanza scuola-lavoro sulle “agenzie di viaggi 4.0”, spiegando agli alunni come si crea, si promuove e si commercializza un pacchetto di viaggio incoming per valorizzare un territorio anche in ottica sostenibile. Il percorso, già intrapreso da varie scuole, si conclude con esercitazioni pratiche degli studenti e un contest che vede come premio la possibilità di stage in agenzia. Le due agenti hanno pensato di veicolare questo progetto anche con il tramite di altre adv, offrendo un’ulteriore occasione di vendita ai colleghi che abbiano rapporti con istituti scolastici.