Gerusalemme piace agli italiani, 2018 da record con +68% di arrivi

141
The Shrine of the Book at the Israel Museum, Jerusalem Architects: Frederick Kiesler and Armand Bartos

‘Jerusalem is more’ è il mantra della città e ne sintetizza il DNA fatto di forti contrasti, eventi di respiro internazionale, magiche atmosfere, una ricca offerta gastronomica e alcune tra le attrazioni turistiche e storiche più belle del mondo.

Questo mix perfetto continua a incantare ogni anno migliaia di Italiani e lo dimostrano le performance positive messe a segno nel 2018: sono infatti 24.310 gli arrivi italiani in città, pari ad un aumento del 68,4% sullo scorso anno, con un numero di pernottamenti di 71.516; da sommarsi ad un abbondante flusso di visite ed escursioni turistiche giornaliere. Un dato importante che riflette il grande appeal della destinazione e che conferma Gerusalemme quale perfetta “city destination” in continua evoluzione.

Nel corso del 2018, JDA ha puntato su una programmazione di azioni strategiche che hanno avuto un impatto significativo sul mercato, spaziando da media partnership a co-marketing con i key player del comparto turistico italiano. Attività che hanno avuto l’obiettivo di mettere in rilievo il costante arricchimento dell’offerta turistica della città e far conoscere le novità offerte dalla destinazione: tra le più importanti il City Pass, la nuova card che consente di vivere una vacanza a Gerusalemme in modo ancora più accessibile, semplice e conveniente, ed il treno ad alta velocità che collega il centro di Gerusalemme con l’aeroporto Ben Gurion in soli 20 minuti.

La destinazione continua a catturare l’attenzione anche grazie agli importanti eventi che ogni anno arricchiscono il calendario annuale di Gerusalemme. Sport, gastronomia e arte sono i main asset attorno ai quali ruotano manifestazione di richiamo locale ed internazionale.