“Al di là delle opinioni di ciascuno, le urne ci hanno restituito un esito chiaro. Non possiamo che salutare con favore l’eventuale scenario di stabilità che ne deriva e che consentirebbe una pianificazione delle azioni e degli interventi a favore del settore turistico; in particolare del Turismo organizzato”. Lo dice in una nota Franco Gattinoni, presidente della Federazione Turismo Organizzato di Confcommercio, commentando i risultati delle elezioni politiche.
“Dal fisco per incoraggiare gli investimenti alla lotta all’abusivismo, dalla regolazione delle compagnie aeree low cost agli stimoli per sostenere la spesa delle famiglie, fino al riassetto degli ammortizzatori: quest’estate abbiamo presentato al nuovo Parlamento un corpus di proposte che aspettano solo di essere discusse e approvate. Ma è ovvio che il dialogo tra le Camere e il prossimo esecutivo sarà in tal senso decisivo”, prosegue Gattinoni.
“Ora ci aspettiamo dalla classe politica che sia davvero vicina ai ceti produttivi, dimostrando per il turismo quella sensibilità che il comparto merita, dato il suo peso nell’economia italiana. Non siamo ancora usciti in via definitiva da due anni e mezzo tremendi – conclude il presidente Fto – dunque siamo ansiosi di instaurare un dialogo e una collaborazione istituzionale improntati alla lealtà e alla concretezza”.