Fiba Confesercenti su emergenza maltempo: serve regia nazionale di protezione delle coste

277

“Serve un coordinamento nazionale di protezione delle nostre coste, è una necessità non più rinviabile, la drammatica realtà degli ingenti danni subiti dalle nostre attività balneari a causa delle mareggiate su tutto il territorio nazionale, da Nord a Sud, è sotto gli occhi di tutti, Regioni e Comuni non possono essere più lasciate da sole a fronteggiare gli effetti dell’erosione costiera e dell’intensificarsi degli eventi meteo-marini che richiedono una regia centrale per una seria valutazione sulle strategie da adottare per il prossimo futuro”.

Ad affermarlo è Maurizio Rustignoli, presidente di Fiba, l’associazione di imprese balneari di Confesercenti, in merito all’emergenza maltempo che ha colpito il Paese.

“Occorre far partire quanto prima il Tavolo Nazionale sull’Erosione Costiera (Tnec), istituito tra il Ministero dell’Ambiente e le Regioni rivierasche e al quale Fiba ha chiesto di partecipare. Abbiamo fatto presenti le nostre richieste e i nostri suggerimenti al ministro dell’Ambiente, la tutela delle aree costiere è fondamentale, sono territori in cui si concentrano sempre più gli interessi socio-economici e urbanistici, per questo occorre avviare nuovi processi finalizzati alla pianificazione, omogenea su scala nazionale, per la difesa della costa e non solo gestire le fasi di emergenza, sempre più frequenti, che stanno mettendo in ginocchio migliaia di realtà economiche che rappresentano un punto di riferimento dell’attrazione turistica del Paese”.