“I nostri Associati stanno ricevendo, in pochissimi giorni, l’accredito delle somme derivanti dall’applicazione dell’art. 25 del Decreto Liquidità, il contributo a fondo perduto. Finalmente uno strumento efficace e veloce per le imprese che hanno subito realmente crolli di fatturato a causa del Coronavirus gestito dall’Agenzia delle Entrate con tempi a livello delle best practices europee”.

Così il presidente di Federterme Massimo Caputi.

“È davvero auspicabile – conclude Caputi – che, in fase di conversione del Decreto Rilancio, il Presidente Conte, Governo e il Parlamento amplino questa norma focalizzandola solo sul Turismo per tre mesi, allargando la platea delle imprese turistiche-termali beneficiarie ed elevando la soglia di fatturato per l’accesso ad almeno 20 milioni di fatturato, magari riducendo stanziamenti su strumenti molto meno efficaci”.