“Attendavamo da molto tempo un collegamento diretto tra l’Italia e l’India e finalmente dal prossimo 3 dicembre, grazie a ITA Airways, potremo contare sul nuovo volo Fiumicino – Nuova Delhi che, con tre frequenze settimanali, semplificherà e velocizzerà i viaggi nel Paese e grazie agli orari particolarmente favorevoli consentirà avvicinamenti capillari da tutta Italia.”. Marta Lion Product Manager India, Mistral Tour commenta così la novità che apre nuovi scenari per il turismo verso l’Asia.

“Per festeggiare la nuova rotta e rilanciare la destinazione al turismo italiano – aggiunge la Lion – abbiamo organizzato, in partnership con ITA, un Fam Trip al quale prenderà parte un numero corposo di agenti di viaggio che viaggeranno a bordo del volo inaugurale, per poi percorrere le tappe dell’itinerario classico del Triangolo d’oro: Nuova Delhi, Agra, Jaipur. Un’occasione per ritornare in India e verificare di persona l’organizzazione Paese e dei servizi ricettivi che non hanno perso il loro smalto, grazie a una prosecuzione del funzionamento del motore turistico che non è mai stato spento dalla pandemia, perché movimentato dal turismo interno.”.

L’India che nel corso dell’emergenza sanitaria mondiale ha chiuso le porte al turismo solo per un breve arco temporale, ha potuto mantenere alberghi, ristoranti e attività ricettive sempre aperti, grazie a flussi interni che hanno permesso al paese di superare velocemente la crisi.

“Senza ostacoli alla ripartenza, l’India di Mistral Tour registra dallo scorso marzo una ripresa lenta ma inesorabile. Dall’apertura dei confini del 1 marzo ad oggi le vendite si sono concentrate fortemente sul mese di aprile; maggio e giugno che sono solitamente mesi di bassa stagione, hanno registrato una lieve flessione mentre da luglio ad oggi la progressione è lenta ma costante, segno che la destinazione si sta riprendendo”.

Per accogliere la nuova domanda Mistral Tour ha rivisto la programmazione concentrandosi soprattutto sulle qualità dell’offerta e sul valore del viaggio, piuttosto che sulla diversificazione che è già molto ampia.

Sono nati così gli itinerari QExperience, come Experience India- India del nord, che  propone un nuovo modo di viaggiare che mescola visite classiche a esperienze inusuali, diverse una dall’altra: pranzi in dimore storiche, sessioni di yoga, spettacoli in stile Bollywood, escursioni in risciò a pedali, street food e tanto altro. Inoltre questo itinerario è pensato per gruppi poco numerosi e propone soggiorni in strutture 4 stelle.

Il tour è abbinato a Experience India- India del nord e Amritsar che impreziosisce il precedente itinerario con un’estensione alla città sacra dei Sikh, con la visita al Tempio d’Oro.