Ezio Indiani confermato alla guida di EHMA Italia

104

Ezio Indiani, General Manager dell’Hotel Principe di Savoia di Milano, è stato riconfermato per i prossimi 3 anni alla carica di Delegato Nazionale dell’associazione che riunisce i professionisti dell’ospitalità in Europa. Il suo deputy rimane Francesco Brunetti, Market General Manager, Milan & West Italy Business Council Chairman at Marriott International.

Nel corso della sua carriera Indiani ha maturato in ambito internazionale una grande esperienza nel campo dell’hôtellerie di lusso, lavorando per alcuni tra i più prestigiosi alberghi del mondo, dove ha raggiunto lusinghieri risultati grazie alle sue capacità manageriali, esaltate dall’Italian style. Nel 2002 gli è stato attribuito il Premio Hermescome migliore direttore d’albergo del mondo e nel 2009 ha ricevuto il Premio Excellentcome Manager alberghiero internazionale.

Alla guida dell’Hotel Principe di Savoia dal luglio 2005, Indiani ha iniziato la sua carriera in Germania e a Londra. Tornato in Italia con il Gruppo Hilton, ha lavorato con successo nel settore della ristorazione al Milan International Hilton e al Cavalieri Hilton di Roma. Dopo nuove esperienze maturate all’estero al Casa de Campo nella Repubblica Dominicana e all’Hyde Park Hotel di Londra, ha assunto la direzione generale dell’Hotel Eden a Roma del Gruppo Forte, per conto del quale ha diretto anche il Grand Hotel Palazzo della Fonte a Fiuggi e per parecchi anni l’Hotel des Bergues a Ginevra. Dopo un periodo al Villa d’Este a Cernobbio è venuta la nomina a General Manager del Principe di Savoia.

Sotto la guida di Ezio Indiani iniziata nel 2010, l’Italian Chapter ha visto una crescita associativa senza precedenti nonché una fervente attività che ha sviluppato e portato avanti importanti iniziative come la certificazione a livello europeo dei Direttori d’Albergo, il progetto di formazione “Mentor me” rivolto a giovani che lavorano nel settore e che dimostrano grande potenziale di crescita ed il recente progetto “Ehma incontra l’arte”, che propone una collaborazione ed interazione tra il mondo dell’arte e cultura e il mondo dell’ospitalità.