Turismo culturale, natura, benessere e business, sono queste le quattro direttrici su cui si fonda l’offerta turistica della Lettonia.

“Un Paese fortemente attrattivo e in crescita a livello di arrivi- spiega Andra Minkevica, capo della rappresentanza italiana dell’Agenzia per gli investimenti della Lettonia – Molto apprezzato per la sua accessibilità, ci sono 86 voli diretti da tutto il  mondo, la sua affidabilità, il verde (siamo il secondo paese più verde del pianeta), i prezzi contenuti e la sicurezza”.

A guidare la crescita della Lettonia c’è Air Baltic. La compagnia aerea è da anni tra i vettori più puntuali del mondo (seconda nel 2018 e al primo posto per diversi anni) e raggiunge tutti i principali aeroporti d’Europa con un network che collega il vecchio continente alla Scandinavia, alla Russia, agli ex Paesi Sovietici e al Medio Oriente. Inoltre, grazie agli accordi di codeshare siglati con altre 22 compagnie aeree, è in grado di raggiungere circa 300 destinazioni in tutto il mondo.

Il 2018 di Air Baltic è stato un anno da record con oltre 4 milioni di passeggeri trasportati e una crescita del 17% su base annua. 11 le nuove rotte lanciate, 8 dal suo hub principale nella capitale Riga (Almati, Bordeaux, Lisbona, Malaga, Sochi, Danzica, Kaliningrad e Spalato) e 3 da Tallinn, in Estonia (Londra, Stoccolma e Oslo).

Efficienza e affidabilità le parole chiave del progetto della Compagnia che può contare su una flotta moderna e in continuo rinnovamento, un servizio clienti che risponde in 7 lingue diverse, una consegna dei bagagli immediata per il 98,51% dei casi, solo uno 0,2% di voli annullati per motivi tecnici ed un 99,72% di passeggeri che da Riga ha raggiunto la destinazione finale in orario.

Per quanto riguarda l’Italia, Air Baltic collega Riga con gli aeroporti di Roma, Milano, Venezia, Olbia, Catania e Verona con 5 collegamenti in estate e 3 in inverno.

Investimenti importanti per la Lettonia anche sul turismo congressuale. “A dicembre 2019 sarà inaugurato a Riga il Cube Digital Hub, il più grande Centro congressi dei paesi baltici – le parole di Vlad Koriagin, presidente di Latvia Convention Bureau -. E, a testimonianza della crescita della destinazione, questo è anche l’anno del boom di nuove aperture di hotel, su tutti Marriott e Hilton”.