Il turismo di alta gamma è un segmento fondamentale del mercato turistico ed è destinato a crescere nel segno della sostenibilità e dell’innovazione. Per analizzare lo stato dell’arte e le dimensioni più recenti del fenomeno, alla presenza di alcuni dei più autorevoli esperti del settore e degli operatori della Travel Industry, torna l’ormai tradizionale appuntamento di Ecoluxury Fair, la fiera internazionale sulla sostenibilità giunta alla sesta edizione, presieduta da Enrico Ducrot, ceo di Viaggi dell’Elefante, che si terrà a Roma, tra il 9 e il 12 novembre, a Palazzo Taverna. Quattro giorni di appuntamenti che cominciano il 9 novembre alle 9.30, con il workshop B2B, e proseguono col forum “Turismo e Sostenibilità”, nella seconda giornata, dalle 9.30 alle 13.30, per chiudersi, tra l’11 e il 12 novembre, con un fam trip destinato agli operatori turistici con tappe a Roma e nel Lazio.

“In questi quattro giorni – spiega Enrico Ducrot, ceo di Ecoluxury e Viaggi dell’Elefante – riuniremo a Roma gli imprenditori e i professionisti più illuminati per favorire opportunità di business e confronto di idee secondo il concetto del laboratorio in continua evoluzione”.

Il turismo di alta gamma costituisce ormai un comparto consolidato che in Italia vale un quarto della spesa turistica totale (circa 25 miliardi) e che in Europa raggiunge quota 170 miliardi di euro con potenziale ancora inespresso che potrebbe arrivare a 520 miliardi di euro (dati Eccia – European Cultural and Creative Industries Alliance). Uno sviluppo che s’intreccia con gli aspetti sostenibili dell’esperienza di viaggio e gli strumenti dell’innovazione tecnologica, ormai sempre più prioritari tra le esigenze dei profili alto spendenti.

Di questi e altri temi si discuterà nel corso del forum del 10 novembre alla presenza di autorevoli ospiti. Dopo i saluti introduttivi di Enrico Ducrot e dell’Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e moda di Roma Capitale, Alessandro Onorato, sarà la volta dell’Amministratore delegato dell’Enit, Ivana Jelinic e del Presidente del Convention Bureau di Roma e Lazio, Onorio Rebecchini. Si entrerà poi nel vivo del forum, moderato dal giornalista Roberto Gentile, editorialista turistico, con approfondimenti e riflessioni sul ruolo del turismo sostenibile nell’ospitalità di alta gamma e focus sulle pratiche adottabili, inclusi i criteri relativi alle diverse certificazioni che possono attestare la sostenibilità delle strutture.

Ne parleranno, tra gli altri, Danilo Ragona (Able to Enjoy), Katia Scannavini, (Action Aid), Gianluca Santilli (Osservatorio Bikeconomy), Ludovica Casellati (Luxury Bike Hotels), Paolo Cuccia (Artribune), Marcella Ercolini (Tourism Ireland), Maria Paola de Rosa (Trenitalia).

Spazio anche ai dati con le statistiche del lusso e alle ultime frontiere dell’innovazione con un focus sulla smart mobility. Una sessione sarà destinata alle strategie da attivare per sensibilizzare i viaggiatori ai temi della sostenibilità, nell’ottica di promuovere scelte consapevoli che possano orientare il mercato al rispetto dell’ambiente.

L’Ecoluxury fair è iscritta nell’elenco delle manifestazioni riconosciute dalla Regione Lazio, gode del Patrocinio di Roma Capitale e si avvale del supporto del Convention Bureau di Roma e Lazio. Gli sponsor principali dell’evento sono Tourism Ireland e Marina Rinaldi.