Courtyard by Marriott: 30 hotel in Europa entro il 2020

285

Courtyard by Marriott prevede di espandere la propria presenza europea (attualmente di 63 hotel) di quasi il 50% nei prossimi due anni. Con circa 30 hotel in apertura in Europa entro la fine del 2020, Courtyard offrirà ai viaggiatori d’affari un’esperienza di alto livello, in linea con il cambiamento nel modo di lavorare e viaggiare dei suoi ospiti.

Oltre a rafforzare il proprio portfolio in mercati tradizionali come Germania, Francia e Regno Unito, Courtyard persegue il proprio obiettivo di raggiungere il primato nel mercato, facendo il suo ingresso in sette destinazioni emergenti tra cui Armenia, Finlandia e Islanda.

L’annuncio dell’espansione è accompagnato dall’apertura di due nuove proprietà prestigiose nelle città di Parigi e Amburgo: Courtyard Paris Gare de Lyon aperto in ottobre e Courtyard Hamburg City in programma nella primavera 2019.

Oltre a queste aperture, nei prossimi due anni Courtyard by Marriott prevede di continuare la sua espansione in Europa con nuovi hotel in Francia, Regno Unito, Germania, Romania, Armenia, Croazia, Finlandia, Islanda, Georgia e Macedonia.

John Licence, Vice President of Premium and Select Brands di Marriott International Europe, ha affermato: “I nostri ospiti sono persone appassionate, impegnate nel lavoro e alla ricerca del successo. Per questo, Courtyard by Marriott ha adattato la propria strategia di crescita per offrire più scelte in nuove aree commerciali, combinando tecnologia innovativa con stile e comfort, per soddisfare le esigenze della prossima generazione di viaggiatori d’affari internazionali”.

La rapida crescita del brand è spinta principalmente dai partner in franchising, che riconoscono in Courtyard un prodotto affidabile che offre un’ingresso rapido sul mercato, l’accesso a piattaforme di vendita globale di prim’ordine e il supporto dei programmi di fedeltà leader nel settore di Marriott International.

“Da un lato, i proprietari vedono che il brand continua a crescere per adeguarsi al cambiamento nel modo di lavorare e viaggiare dei nostri ospiti”, ha spiegato Carlton Ervin, Chief Development Officer di Marriott International Europe. “Dall’altro, sanno di poter contare sui nostri team di sviluppo europei e sulla nostra competenza interna in ambiti quali pianificazione speciale, efficienza del design e valutazione dei costi edilizi. Questa combinazione vincente ci permette di collaborare in occasione di nuove opportunità di conversione e riutilizzo immobiliare, sempre garantendo un rapido ingresso sul mercato”.