Un week end con i protagonisti del settore per parlare di turismo quello che si è concluso al Club Esse Palmasera Resort di Cala Gonone dove Ota Viaggi ha organizzato l’educ work Obiettivo X, radunando in Sardegna circa 200 agenti di viaggi che hanno partecipato al talk show, evento clou dell’appuntamento sull’isola, moderato dal direttore responsabile di TTG Italia Remo Vangelista e che ha visto protagonisti Domenico Aprea, CEO di Ota Viaggi, Leonardo Massa, Managing Director Italia di MSC Crociere, Emiliana Limosani, Chief Commercial Officer di Ita Airways, Maria Paola De Rosa, Responsabile Vendita Corporate, Trade e Digital AV di Trenitalia, e Alessandro Onorato, Responsabile Commerciale Gruppo Onorato Armatori.

Agli ospiti in sala è stata regalata una visione sulle prospettive del turismo italiano con una discussione fra i protagonisti che ha visto fra i topic principali si i temi delle prenotazioni e dei costi, dell’evoluzione del turismo e di come le aziende stanno cambiando per rimanere al passo in questo nuovo contesto mondiale. Attenzione particolare è stata dedicata alla Sardegna e al suo ruolo sempre più centrale nel turismo italiano.  Per concludere poi con un focus sul modo in cui le imprese del turismo stanno continuando ad evolvere e di come tutto ciò sta influendo sulle vendite, in particolare per quanto riguarda la tematica dell’advanced booking
Per MSC la pandemia ha accelerato i processi, rendendo tutti più digitali e spingendo ancor di più l’azienda a cercare di capire in anticipo le evoluzioni globali relative al mercato. Anche per loro la capacità di relazione con il trade acquista rispetto al passato un’importanza sempre maggiore.
Per ITA Airways nata ufficialmente da poco e partita in maniera competitiva con i prezzi per dare la possibilità di farsi conoscere sul mercato italiano ed estero non c’è stato un cambiamento rispetto al passato, ma la creazione di qualcosa di nuovo che ha concesso la possibilità di poter resettare e crescere, anche con il numero di aeromobili, riuscendo però a mantenere il know how del passato ed integrarlo con le nuove conoscenze acquisite.
Per Trenitalia, l’aumento dei costi determinato dalle condizioni pandemiche che ha inciso profondamente sul carburante, ha indotto l’azienda ad intraprendere un investimento sulle energie rinnovabili per cercare di portare il prodotto ad un price point adeguato al mercato in continua evoluzione. Inoltre, i clienti hanno bisogno di riporre fiducia in chi propone il viaggio e per Trenitalia le agenzie sono il vero punto di contatto. Per il Gruppo Onorato Armatori la chiave di questo periodo è l’elasticità nei confronti del cliente e delle sue esigenze cercando di percepire le richieste ed adattarsi per soddisfarle al meglio. Bisogna lavorare sulla stagionalità e cercare di fare il meglio possibile per i mesi estivi.
Per Ota Viaggi si è cercato di anticipare le prenotazioni con degli incentivi per motivare agenti e clienti a ripartire, con l’unico obiettivo quello di fare bene, tornare alla normalità e offrire un giusto compromesso tra prezzo e qualità. La vera sfida è quella di riuscire a risolvere il problema del personale. Un incontro davvero interessante, concluso con l’annuncio da parte di Massimo Diana, direttore commerciale di Ota Viaggi, di un nuovo appuntamento per agenti ed agenzie: l’ Educ – Work Relax che si terrà alla fine del mese di settembre al Costa Verde Hotel AQUAPARK & SPA HOTEL nella splendida cornice di Cefalù.