L’Ente Nazionale Polacco per il Turismo intende rafforzare il rapporto con gli operatori e le agenzie del sud Italia attraverso la presenza alla Borsa Mediterranea del Turismo – dal 18 al 20 marzo prossimi.

Durante la 25esima edizione della BMT organizzata ogni anno alla Mostra d’Oltremare di Napoli, la Polonia sarà ospite presso lo stand del Tour Operator Ivotrans, specializzato nel turismo ricettivo da 15 anni, con sede a Cracovia e che, grazie alla sua grande competenza e professionalità, propone una vasta gamma di servizi turistici ai tour operator italiani.

Ci sono segni di ripresa. Nel 2021 il mercato italiano ha registrato il +35% rispetto all’anno 2020, pur non avendo ancora raggiunto la posizione del 2019, quando aveva fatto registrare l’arrivo di oltre 600.000 italiani, come sottolinea Barbara Minczewa, Direttrice dell’Ente per l’Italia: “La Polonia è una meta moderna e dinamica; offre un prodotto perfettamente in linea con le richieste del mercato italiano che, oltre a prediligere le città d’arte (Cracovia, Varsavia, Danzica e Breslavia fra tutte), oggi apprezza sempre più la varietà paesaggistica, la natura, la gastronomia e la cultura”. E aggiunge: “Punteremo maggiormente sulla creatività e sulle proposte innovative ed esperienziali, con un approccio dinamico, fresco ed originale, promuovendo una Polonia non convenzionale, un Paese che stupisce e affascina oltre ogni aspettativa”.

Nel 2021 l’Ente Nazionale per il Turismo Polacco ha puntato molto sulla formazione online, organizzando alcuni webinar e corsi di formazione per agenti di viaggio che hanno riscosso un grande successo. Nel corso di questo anno, molte le iniziative rivolte al trade, tra cui workshop e presentazioni, oltre alla promozione della destinazione grazie al supporto di Tour Operator italiani, per creare interessanti sinergie tra domanda e offerta.

È giunto il tempo di tornare a viaggiare, come si faceva pre-pandemia, e la Polonia è pronta ad accogliere i turisti con i suoi principali prodotti turistici, da già noti al pubblico italiano come le città d’arte, alle nuove offerte pensate per unire la scoperta culturale a quella naturalistica, lontano dalle folle. Moderna, accessibile sia via aerea che su quattro ruote, con delle ottime infrastrutture in forte sviluppo, ma sempre molto attenta al passato e alle tradizioni che la rendono unica: la Polonia è un paradiso per chi apprezza la biodiversità e la ricchezza di stimoli, tra le pianure boschive, le montagne, i laghi e le sabbie bianche del Baltico.

Le città d’arte – conclude Barbara Minczewacontinueranno ad essere il principale focus per la promozione della destinazione, pur lanciando località alternative e lontane dal turismo di massa, il tutto con uno sguardo più attento all’arte, alla cultura e alla natura. Mete ideali per un city break e facilmente raggiungibili anche dall’Italia, grazie ai numerosi collegamenti aerei”.