“Ci teniamo a precisare che a oggi non abbiamo avuto disdette, soltanto qualche cambio data per paesi che hanno scelto di inibire l’ingresso agli italiani”, così Marco Meneghetti di Combotour racconta la situazione del to in questi giorni di emergenza.

“Continuiamo a ricevere richieste di gruppi e individuali per l’estate e per l’autunno per diverse nostre destinazioni di punta sull’Oriente (Thailandia, Malesia e Indonesia, per esempio) che non hanno ancora messo nessun divieto all’ingresso degli italiani e per destinazioni di medio raggio, come il Marocco (anche questa senza divieti) meta sulla quale stiamo spingendo molto e per la quale di recente abbiamo organizzato un fam trip per agenzie di viaggi e presto faremo anche seminari di formazione”, continua Meneghetti.

“Abbiamo iniziato a programmare un anno fa il Marocco, una destinazione che notoriamente attraversa degli alti e bassi, passando da essere una meta di grande tendenza a dei momenti di quasi oblio. Poi anche grazie alle compagnie aeree che hanno aperto diversi collegamenti soprattutto dal Nord Italia per il Marocco, la destinazione è tornata in auge, per tour più o meno brevi, anche per long weekend visto che dista in volo dal nostro Paese circa 3 ore – spiega Marco Meneghetti – Proprio da pochi giorni si è concluso un nostro fam trip per le agenzie di viaggi, che hanno avuto modo di visitare le città imperiali. Da Casablanca a Marrakech, Rabat, Meknes il sito archeologico romano Voloubilis, Fez. Gli agenti provenivano da nord e centro Italia e il viaggio è stato realizzato in collaborazione con Air Arabia che vola su Casablanca da Bergamo, Pisa, Catania, Bologna, Cuneo e Venezia”.

“Gli italiani che scelgono il Marocco sono attenti agli aspetti culturali e archeologici del paese e alla particolare atmosfera che si respira in certe città, con i colorati e vivaci suq, unita al fascino indiscutibile del deserto – aggiunge Anna D’Oriano, co-titolare di Combotour. – Il soggiorno medio dei nostri clienti è di una settimana, alcuni chiedono il mare a fine tour, e noi suggeriamo Essaouira, per un paio di giorni di relax. Il Marocco offre sempre nuovi spunti per essere visitato e, di recente, ha lanciato nuove destinazioni nel Nord, grazie anche ai voli di Ryanair da Bergamo per Tangeri che consentono di visitare la città blu di Chefchauen, che programmiamo in un tour di 7 giorni, Le Perle del Nord Marocco”.

Combotour lancerà presto sul suo sito anche dei programmi di long weekend a Marrakech per accontentare le esigenze del pubblico.

“Il Marocco è una nazione accogliente e moderna, molto vicina agli standard europei, con un ricettivo molto vario che spazia dagli alberghi tradizionali ai riad, le abitazioni tradizionali urbane del paese per molti secoli e oggi trasformate in accoglienti strutture ricettive di grande charme”, conclude Marco Meneghetti.