Cicloturismo, l’Isola d’Elba punta sugli amanti delle due ruote

212

Panorami mozzafiato e natura incontaminata: con i suoi oltre 400 km di percorsi outdoor fra mare e montagna, l’Isola d’Elba è una meta d’elezione per gli amanti della bici.

I percorsi per le due ruote disponibili all’Elba, sia MTB sia bici da strada, sono i più vari e si prestano a tutti i tipi di esigenze: dagli appassionati che ad aprile vogliono riprendere la forma magari approfittando di uno stage, ai professionisti alla ricerca di sfide più impegnative anche ad ottobre, passando dai cicloturisti che vogliono visitare tutta l’isola solo con le due ruote per arrivare alle famiglie che desiderano alternare alla vita da spiaggia i profumi dei boschi mediterranei o a chi vuole avventurarsi in sentieri notturni con guida.

Scegliere e “sperimentare” in anteprima i sentieri da affrontare sta diventando più semplice e immediato grazie a #ElbaSmartExploring, progetto di mappatura digitale dell’isola che ha già reso disponibili su Google Street View i primi 100 km di percorsi elbani per il trekking e l’MTB e che entro aprile 2019 coprirà tutti i 400 km che si dipanano sull’intero territorio.

All’Elba gli appassionati delle due ruote possono contare su numerosi centri che affittano bici a chi preferisce “viaggiare leggero” o per chi vuole iniziare gradualmente l’allenamento con un e-bike, ma che possono anche dare assistenza ai ciclisti che raggiungono l’isola con la propria compagna di avventure a due ruote.

Gli appassionati di bici da strada possono sfruttare i molti percorsi con le diverse varianti disponibili o cimentarsi nel giro completo dell’isola che conta 165 km per oltre 4.100 mt di dislivello, o ancora nella famosa gara “Tagliagambe” che in 9 km porta dal livello del mare alla sommità del Monte Perone a 600 mt.

Non manca mai all’Elba l’attenzione per bambini e famiglie: sull’isola infatti non solo è possibile noleggiare le e-bike che rendono di fatto accessibile la maggior parte dei sentieri anche ai meno allenati, ma sono anche disponibili corsi di mountain bike anche per i più giovani per alternare alle spiagge rilassanti momenti più “active” per bambini e ragazzi.

Da quest’anno sarà attivato un nuovo servizio che sarà apprezzato dai bikers più appassionati che non vogliono perdersi una gara: durante le competizioni più importanti sarà infatti possibile lasciare i propri figli in uno spazio gioco appositamente creato sotto la supervisione di una serie di educatori.  Senza contare che i ragazzini più intrepidi dai 6 agli 11 anni possono sempre cimentarsi nell’Elbaman Kids, la gara che si tiene in contemporanea all’Elbaman.

Da non perdere, per chi vuole un momento unico da passare con tutta la famiglia, l’escursione su due ruote per esplorare il percorso che da Capoliveri porta al compendio minerario del Monte Calamita, sviluppandosi lungo l’antica strada che conduce alle miniere elbane. Lungo il tragitto immerso nella natura si potranno raccogliere pietre e minerali, intravedere all’orizzonte le isole di Pianosa e di Montecristo – resa celebre dallo scrittore Dumas che qui ha ambientato una delle sue opere più conosciute – e, sullo sfondo, la Corsica.