Il Ministro Gian Marco Centinaio, ha ricevuto a Roma il nuovo ambasciatore cinese in Italia LI Junhua per parlare delle future relazioni tra Italia e Cina in materia di turismo e agro-alimentare.

“Stiamo ora lavorando al 2020 Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina. Per questo motivo, insieme con l’ENIT e il Dipartimento del Turismo, lavoriamo con le Regioni italiane intorno a tre priorità strategiche: migliorare i collegamenti aerei, in modo che un numero maggiore di visitatori arrivino direttamente, senza passare da altre capitali europee; rendere sempre più conosciuta, sicura e “Chinese friendly” l’offerta turistica italiana, oltre gli itinerari classici (Roma, Firenze, Venezia); sfruttare al massimo le potenzialità delle piattaforme on-line, in termini di promozione come pure di pagamento digital”, ha dichiarato il Ministro.

“Inoltre il Dipartimento del Turismo ha predisposto un progetto di turismo condiviso “Semplicemente Italia”, passione nel cibo, nell’accoglienza e nella cultura dei territori con l’obiettivo di realizzare percorsi formativi professionali per le nuove classi di operatori della ristorazione”, ha spiegato.

“È importante sviluppare l’interscambio, offrire nuove opportunità alle imprese e favorire l’espansione dei rapporti commerciali. Combinare agricoltura e turismo apre nuove possibilità per lavorare insieme, come ho potuto verificare nelle visite che ho compiuto quest’anno nel suo Paese”, ha concluso Centinaio.