“Sono stati 10.080 i clienti che abbiamo rimpatriato durante l’emergenza Covid-19. Le nostre agenzie hanno svolto una mole di lavoro enorme rispondendo giorno e notte a tutte le richieste dei viaggiatori”.

È Antimo Russo, direzione network Gruppo Bluvacanze, a tracciare un bilancio degli ultimi 45 giorni delle oltre 320 agenzie Vivere&Viaggiare con Bluvacanze che hanno assistito i viaggiatori in ogni parte del mondo: il numero tiene conto delle prenotazioni effettuate con pacchetti di tour operator, pacchetti organizzati dalle agenzie o viaggiatori che hanno comprato singoli servizi.

“Le agenzie non hanno mai fatto mancare tutto il supporto necessario ai nostri viaggiatori –
prosegue Russo – C’è stato un continuo scambio di informazioni con il personale di sede e con i tour operator partner. Grazie a questa collaborazione tutti i viaggiatori hanno fatto rientro in Italia: alcuni grazie ai voli già programmati dai t.o, mentre la maggior parte sono stati riprotetti direttamente da noi”.

“Durante l’emergenza – spiega il network in una nota – il servizio “Assistenza Clienti H24” del Gruppo ha registrato anche numerose telefonate provenienti da agenzie esterne al Gruppo e, soprattutto, anche da clienti che avevano prenotato “Fai da Te”: questo sottolinea la centralità dei servizi che le agenzie Vivere&Viaggiare con Bluvacanze mettono a disposizione del cliente anche in queste situazioni di emergenze”.

Conclusa la fase di rimpatrio devi viaggiatori la sede – che sta operando in modalità smart working – sta assistendo le agenzie nell’emissione dei relativi voucher sulle pratiche in essere: viste le numerose richieste sono stati realizzati due webinar con sessioni di “Domanda e Risposta” per chiarire tutti i dubbi relativamente alle varie procedure di emissione nei vari casi di intermediazione od organizzatore.