Bluserena lancia una raccolta fondi a favore dell’Istituto Mario Negri di Bergamo per la ricerca anti Covid-19. La compagnia alberghiera sottoscriverà un primo contributo da 50mila euro verso il conto corrente dedicato. A questo si aggiungeranno le donazioni dei clienti e partner Bluserena, che saranno informati e sensibilizzati a contribuire tramite una campagna di comunicazione mirata.

“L’iniziativa – spiega l’amministratore Bluserena SpA, Silvio Maresca – parte da Bergamo e dalla Lombardia, città e regione simbolo dell’emergenza. Ma è rivolta a tutto il Paese perché il Coronavirus riguarda tutti e di tutti saranno i risultati che arriveranno dalla ricerca. In questi anni di attività sono stati i clienti a venire da noi. Questa volta andremo noi da loro per esprimere con un gesto concreto tutta la nostra solidarietà per quello che sta succedendo”.

Concentrare la solidarietà in favore della ricerca “è una scelta – conclude Maresca – fatta nella consapevolezza che un presidio di eccellenza come l’istituto Mario Negri saprà certamente dare valore alle donazioni”.

“Grazie a Bluserena per quello che sta facendo per noi e per la ricerca in Italia”, commenta il direttore del Mario Negri di Bergamo, Giuseppe Remuzzi. “Lavoriamo sul Covid19, vogliamo capire le cause del virus e trovare una cura il più presto possibile”. Remuzzi si dice ottimista e convinto che si riuscirà a “sconfiggere il virus in tempi brevi. Trovare una terapia per il Coronavirus significa curare gli ammalati e fare uscire i più gravi dalle terapie intensive. E col vostro aiuto ci riusciremo”.