Blue Air annuncia la riapertura graduale dei voli di linea a partire dai primi di luglio 2020, a seguito di un programma in linea con le normative sulla mobilità attuate a livello europeo.

Fino ad allora, Blue Air continuerà a operare voli su richiesta e charter, in base al volume richiesto e alle normative di viaggio specifiche per ciascuna destinazione. La compagnia opera  voli su richiesta da e per l’Irlanda (Dublino) e voli charter per qualsiasi destinazione, a condizione che i clienti ottengano tutte le autorizzazioni di viaggio.

Con l’eliminazione delle restrizioni, le destinazioni coperte saranno Belgio (Bruxelles), Cipro (Larnaca), Danimarca (Copenaghen), Finlandia (Helsinki), Francia (Parigi, Nizza, Lione), Germania (Lussemburgo, Amburgo, Monaco, Stoccarda), Irlanda (Dublino), Israele (Tel Aviv), Italia (Roma, Firenze, Milano, Torino, Napoli), Gran Bretagna (Londra, Liverpool), Norvegia (Oslo), Spagna (Palma di Maiorca, Valencia, Malaga) e Svezia (Stoccolma).

Inoltre, con la revoca delle restrizioni in Italia e Cipro, Blue Air opererà voli nazionali in Italia (da Torino per/da Catania, Lamezia, Napoli, Alghero e Trapani) e Grecia – Cipro sulle rotte Larnaca – Atene e Larnaca – Salonicco.