Avianca, nuovo CEO per la compagnia aerea colombiana

195

Cambio della guardia al vertice di Avianca Holdings, la compagnia  colombiana rappresentata in Italia da MST gsa. A far data dal prossimo 15 luglio, il vettore ha nominato alla carica di Executive President e CEO Anko van der Werff, che succede così ad Hernán Rincón Lema, dimessosi lo scorso 30 aprile dopo tre anni trascorsi al vertice di Avianca.

Da parte sua, Anko van der Werff può vantare un’esperienza di 19 anni nel settore dell’aviazione civile, maturati ricoprendo diversi incarichi in vettori come Air France-KLM, Qatar Airways e Aeromexico. Proprio di Aeromexico, van der Werff è stato Executive Commercial Vice President negli ultimi cinque anni, occupandosi di corporate strategy, pianificazione del network, alleanze, pricing & revenue management, sales, distribution, e-commerce and marketing.

“Anko entra a fare parte del nostro team per guidarci in questo momento di cambiamento del settore aviation. La sua grande esperienza maturata in altre compagnie aeree ci permetterà non solo di continuare il processo di trasformazione già iniziato al nostro interno, ma anche di rafforzare la competitività del nostro vettore e la sua solidità finanziaria”, ha commentato Roberto Kriete, Chairman of the Board of Directors of Avianca Holdings.

Da parte sua, Van der Werff ha aggiunto: “È per me un onore essere il nuovo capitano di un equipaggio composta da 21mila collaboratori. Avianca è un simbolo della storia dell’aviazione mondiale, dal momento che collega l’America Latina al resto del mondo da oltre 100 anni. Tutti insieme lavoreremo duramente per rendere la compagnia profittevole, forti della fiducia degli investitori e della flotta più giovane tra tutte le compagnie del centro e sud America”.

Durante l’orario estivo, Avianca opera 52 voli settimanali da quattro aeroporti europei (Barcellona, Londra Heathrow, Madrid, Monaco di Baviera) alla volta di tre città colombiane (Bogotá, Cali e Medellin). I collegamenti sono tutti effettuati con una flotta di Boeing 787-8 Dreamnliner. Dall’Italia è possibile raggiungere gli hub di Madrid, Barcellona e Londra grazie agli accordi con Air Europa, Iberia, Alitalia e British Airways da Milano, Roma, Torino, Venezia, Bologna. L’aeroporto di Monaco di Baviera, grazie agli accordi di avvicinamento siglati con Lufthansa, può essere raggiunto da Milano (Linate e Malpensa), Roma, Torino, Genova, Napoli, Bari, Bergamo, Bologna, Firenze, Pisa, Trieste, Venezia e Verona.