Assoviaggi su caso Boeing 737 Max: “Nessun calo della domanda”

110

Il presidente di Assoviaggi Confesercenti Gianni Rebecchi è intervenuto a SkyTg24 sulla questione Boeing 737 Max dopo lo schianto del volo di Ethiopian Airlines.

“Dal punto di vista dei viaggiatori, non vediamo nessun calo della domanda – le parole di Rebecchi – Sicuramente è nata una richiesta al quale il nostro sistema distributivo è in grado di rispondere. I passeggeri si chiedono con quale aeromobile viaggeranno e con i sistemi di prenotazione presenti nelle agenzie di viaggi possiamo verificare immediatamente il modello e il tipo di aereo di un determinato volo. Oggi il consumatore si sta preoccupando maggiormente del tipo di aeromobile del proprio volo”.

Dopo la tragedia di Ethiopian, molti Stati hanno deciso per lo stop ai Boeing 737 Max. Anche l’Italia e tutta l’Unione Europa su decisione dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea hanno decretato la chiusura dello spazio aereo per quel particolare modello di aeromobile. Preoccupati i passeggeri per possibili ripercussioni su viaggi già programmati.

“Sono convinto – conclude il presidente di Assoviaggi – che ci saranno riprotezioni specifiche. Le compagnie aeree provvederanno a sostituire quel tipo di aereomobile con altri aeromobili. L’orientamento è ridurre al minimo i disagi per chi viaggia”.