“Si colgono elementi di notevole interesse per un rilancio del Turismo nel Paese, proponimenti che meritano la nostra attenzione e ci dispongono a offrire la più ampia collaborazione per raggiungere gli obiettivi indicati”.

È quanto afferma il presidente di Assoturismo Confesercenti, Vittorio Messina, commentando le dichiarazioni del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, nel corso della sua relazione in commissione Attività produttive della Camera.

“L’accorpamento del turismo con i beni culturali – prosegue Messina – consente di riprendere un percorso che stava dando risultati, tuttavia è importante che in futuro il comparto del turismo meriti la dovuta attenzione e non si consideri semplicemente a rimorchio della tutela e della valorizzazione dei beni culturali, obiettivo certamente importante e fondamentale per l’appeal di cui gode questo ingente patrimonio. In questo senso, è importante che venga approvato un piano annuale di attuazione del piano strategico per meglio regolare la gestione dei flussi di turistici e nel contempo incrementare gli attrattori di turismo in Italia”.

“Sono condivisibili, infine, le criticità richiamate dal Ministro – conclude il presidente di Assoturismo – alle quali va data presto una risposta, tra cui la necessità di estendere il bonus facciate anche agli alberghi, la revisione della tassa di soggiorno e la regolarizzazione delle locazioni turistiche balneari. A queste vanno aggiunte le questioni relative alla disciplina degli affitti brevi, le dotazioni infrastrutturali per una distribuzione efficace del turismo in tutti i territori del Paese, attraverso un sistema integrato tra infrastrutture aeree, portuali e ferroviarie ed il mantenimento, in vigore, dei voucher”.