Annullamento partenze Metamondo, Assoviaggi chiede intervento autorità

374

“Auspichiamo che, nell’assordante silenzio iniziale, le Autorità competenti intervengano quanto prima, con gli strumenti necessari, a tutela dei viaggiatori/consumatori che hanno acquistato pacchetti di viaggio da Metamondo Tour Operator”.

È la richiesta di Gianni Rebecchi, presidente di Assoviaggi Confesercenti, in seguito alla comunicazione inviata alle agenzie di viaggio interessate da Metamondo Tour Operator, con una lettera firmata dalla direzione, in cui si informava dell’annullamento delle partenze dello scorso week end a causa della sopravvenuta indisponibilità da parte di alcuni fornitori ad erogare i servizi pattuiti.

“Nello specifico – prosegue il presidente – mancano i controlli da parte delle Regioni sull’effettiva e valida esistenza della protezione in caso di insolvenza o fallimento (fondi, polizze, banche) per adv e t.o. In merito alle polizze, inoltre, l’ IVASS dovrebbe controllare che le polizze in circolazione rispettino le norme di legge e che coprano effettivamente il rischio, mentre l’Antitrust è chiamata a sanzionare nei casi previsti dal Codice del Turismo e della direttiva pacchetti. Infine, il Ministero è il referente per l’Unione Europea sulla corretta applicazione della direttiva pacchetti e dell’effettiva efficacia degli strumenti di garanzia nei casi di insolvenza o fallimento, oltre che gestore di INFOTRAV, database informativo pubblico delle agenzie di viaggio autorizzate”.

“Assoviaggi – conclude Rebecchi – invita le adv a rivolgersi allo sportello legale associativo – al link www.assoviaggi.it/sportello-fiscale.html – per ricevere l’assistenza operativa necessaria in questa fase interlocutoria”.