Puntuale come ogni anno, arriva in agenzia di viaggi la nuova edizione del catalogo di America World, operatore di Quality Group, dedicato a “Caraibi & Crociere”.

“Innanzitutto un pensiero positivo per le isole danneggiate dagli uragani dello scorso anno che si stanno riprendendo. A poco a poco gli alberghi stanno riaprendo per accogliere i turisti nel corso del 2019 – commenta Valeria De Bonis, product manager -. La novità principale è l’inserimento di Curaçao. L’isola più grande delle Antille olandesi, con un clima ideale tutto l’anno – anche in agosto – con poche piogge. La città principale Willemstad, ha un centro storico inserito nei Patrimoni Mondiali dell’Umanità, per via delle case colorate, una versione tropicaleggiante delle case antiche sui canali di Amsterdam”.

“Su quest’isola – continua De Bonis – consigliamo il noleggio auto perché non tutti gli alberghi sono direttamente sul mare. L’interno è tutto da scoprire, con saline, riserve naturali abitate da fenicotteri ed è possibile esplorarlo a piedi lungo i sentieri del trekking, in mountain bike o a bordo di quad”.

America World propone il Baoase Luxury Resort, con solo 23 sistemazioni, il Santa Barbara Beach & Golf Resort e l’Avila Beach, direttamente sul mare e al tempo stesso a breve distanza dal centro della capitale.

L’operatore ha confermato la sezione dedicata a Città&Mare, gli abbinamenti tra grandi e iconiche città americane e le isole caraibiche, sulla base di 2/3 notti in città e 5/6/7 al mare, con volo di linea incluso. Le combinazioni in catalogo sono naturalmente soltanto esempi, perché moltissimi sono gli abbinamenti che si possono comporre.

Nella sezione “Andar per mare”, le soluzioni più affascinanti per scoprire le isole sono a bordo dei velieri di Star Clippers, con diverse suggestioni di navigazioni. America World punta ai catamarani, a bordo della nuova flotta della Dream Yacht Charter, con catamarani da 4 a 6 cabine per una lunghezza fino a 18 metri e quindi confortevoli e spaziosi.

“Chi sceglie questo tipi di navigazione – prosegue la product manager – necessita di spirito di adattamento, ma è sicuramente il modo migliore per vivere il mare e per visitare tante isole che con soluzioni in hotel richiedono budget decisamente più importanti, fra tutte l’arcipelago delle Grenadine”.

Per quanto riguarda gli hotel, su Anguilla a dicembre apre il Belmond Cap Juluca, ristrutturato completamente mentre a Shoal Bay, considerata come una delle spiagge più belle dei Caraibi, nuovo è lo Zemi Beach House, un boutique hotel con un centro benessere, la Zemi Thai House Spa, che altro non è se non una autentica casa thailandese del XVIII secolo, smontata e rimontata sull’isola negli anni ’80.

Ad Aruba, riapre a novembre il Coutyard by Marriott Aruba (l’ex The Mill Resort) dopo un restyling completo e a Barbados il Bougainvillea Barbados, completamente rifatto con un centinaio di stanze e a un ottimo rapporto qualità prezzo.

Per America World si rafforza anche il rapporto con la catena Sandals, molto apprezzata dalla clientela italiana.

“L’estate appena conclusa è andata bene in termini di vendita: siamo ormai riconosciuti sul mercato come garanzia per un target di clientela importante ed esigente”, conclude Valeria De Bonis.