Alpitour scende al fianco di Save the Children per sostenere attivamente uno dei loro progetti più importati: Illuminiamo il futuro.

Il brand ha deciso infatti di realizzare un investimento su questa iniziativa che promuove un futuro migliore per i bambini. Save the Children ha pubblicato proprio in questi giorni il nono Atlante dell’Infanzia a rischio, dedicato alle disuguaglianze educative e agli sconcertanti divari di scolarizzazione riscontrati nei diversi quartieri delle grandi città italiane: i dati denunciano che 1,2 milioni di bambini e adolescenti vivono in povertà assoluta, spesso in luoghi privi di servizi e di opportunità. La condizione delle periferie è un allarme stringente e Alpitour vuole contribuire a portare una piccola luce ai ragazzi e alle loro famiglie.

Il cuore del progetto sono i 23 Punti Luce disseminati in tutta Italia, luoghi dove bambini e adolescenti possono fare nuove esperienze e sperimentare passioni e talenti attraverso attività educative e ricreative fondamentali per la loro crescita e in cui anche le famiglie vengono supportate nel percorso educativo dei loro figli.

Alpitour è convinta dell’importanza del confronto e della conoscenza, valori che possono esprimersi in molteplici forme: da oltre 70 anni accompagna infatti le persone a scoprire paesi lontani e culture diverse, favorendo integrazione e accoglienza.

Alpitour ha scelto di sostenere Save the Children proprio per contribuire a portare ai ragazzi la bellezza che si nasconde sotto casa. L’investimento dell’azienda finanzierà infatti delle iniziative all’interno dei Punti Luce, tra cui visite a musei, teatri, parchi e molto altro. In questo modo, oltre ai laboratori artistici e musicali e alle molteplici attività formative ed educative svolte nelle sedi, i bambini potranno vivere nuove esperienze e momenti di svago che contribuiranno a dare loro nuovi stimoli. Solo nell’ultimo anno sono stati coinvolti oltre 8 mila minori in attività, mentre dalla nascita dei Punti Luce sono state assistite circa 18.000 minori in tutta Italia.

“Questo è un progetto in cui crediamo molto e che sono sicuro sarà il primo tassello di un percorso che ci renderà sempre più attivi sul fronte sociale – dichiara Andrea Cortese, Chief Marketing & Digital Officer del Gruppo Alpitour -. Portare la bellezza nelle vite delle persone è un po’ la nostra missione e se possiamo farlo in questo modo è un orgoglio ancora più grande”.

“Siamo impegnati da anni nel contrasto alla povertà educativa dei più piccoli e per dare loro le opportunità di cui hanno bisogno per costruire il loro futuro è fondamentale poter contare sul supporto di tutti. Per questo motivo avere al nostro fianco Alpitour in questo progetto ci rende molto orgogliosi e speriamo sia l’inizio di un lungo percorso insieme che ci porterà a raccontare tante bellissime storie di bambini che, anche grazie a questo supporto, potranno veder decollare i propri sogni e il proprio futuro”, afferma Daniela Fatarella, Vicedirettore Generale di Save the Children Italia.