Al via il volo Roma – Chengdu di Sichuan Airlines

167

Inaugurato all’aeroporto di Fiumicino, il nuovo volo diretto Roma-Chengdu operato dalla compagnia aerea cinese Sichuan Airlines.

Il volo, con frequenza trisettimanale (martedì, giovedì e sabato), collega direttamente il principale aeroporto italiano con Chengdu, città nota come il “Paese celeste” e famosa per i panda giganti.

“Si tratta – ha dichiarato Michele Geraci, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico –  di un altro risultato che si pone nel solco dei rapporti Italia-Cina e della firma dell’MoU sulla Belt and Road, voluto dal Governo Italiano anche in funzione dell’incremento del flusso di turisti cinesi in Italia. L’apertura del volo è inoltre in continuità con  la firma dell’MoU di collaborazione con la Provincia del Sichuan, che ho siglato a Chengdu lo scorso settembre, proprio per rafforzare i rapporti con questa importante area del Sud-Ovest della Cina”.

“Roma è la quarta destinazione in Europa servita da Sichuan Airlines e rappresenta una delle mete più gettonate  per i turisti cinesi – ha dichiarato Wang Fei, Direttore del Comitato Commerciale di Sichuan Airlines – “Siamo orgogliosi di celebrare l’avvio di questo importante collegamento, che ha visto concentrarsi gli sforzi della Compagnia nell’ambito della propria strategia di internazionalizzazione”.

“Inauguriamo, con molta soddisfazione, questo nuovo collegamento operato da Sichuan Airlines, una nuova compagnia aerea da oggi operativa su Fiumicino”, ha commentato Fausto Palombelli,  Chief Commercial Officer di ADR. “Roma e Chengdu sono entrambe mete turistiche molto ricercate, sia dai cinesi sia dagli  italiani. Il nuovo collegamento porta a quota 12 le destinazioni della Greater China connesse con l’aeroporto di Fiumicino. Lo scalo di Roma si conferma in questo modo, principale porta d’accesso della Cina per l’Europa”.

Il nuovo collegamento da Roma a Chengdu offrirà alla clientela romana, un ampio numero di connessioni verso le più importanti destinazioni domestiche cinesi e le principali mete del Sud-est asiatico, dell’Australia e della Nuova Zelanda.

I passeggeri in prosecuzione verso destinazioni internazionali potranno beneficiare infine del programma 72 Hours Visa Free Transit Policy, che permette l’ingresso in Cina senza visto per una durata massima di 72 ore tra un volo e l’altro. Una comoda e attraente opportunità in più per visitare le meraviglie del Sichuan durante uno “stop-over” verso la meta finale del proprio viaggio.