Tutto pronto per i ‘G Days’, i giorni del golf a Roma, nella suggestiva cornice della Nuvola di Fuksas dove, dal 17 al 20 ottobre si svolge l’edizione 2022 dell’International Golf Travel Market, il più importante marketplace per gli operatori specializzati nel turismo del golf provenienti da tutto il mondo: oltre 700 buyers incontreranno i partner della filiera del turismo del golf per consolidare un segmento che già oggi vale circa 44 miliardi di dollari. Lo svolgimento nella capitale di questa grande fiera b2b è frutto di un efficace gioco di squadra della Regione Lazio, del Convention Bureau Roma & Lazio, dell’amministrazione di Roma Capitale e dell’ENIT. Un partenariato che ha reso possibile un evento destinato a rilanciare Roma, il Lazio e la destinazione Italia in vista della Ryder Cup, evento sportivo di risonanza mediatica mondiale, che si svolgerà a Roma dal 29 settembre al 1 ottobre 2023. L’appuntamento IGTM è dunque l’occasione irripetibile per consolidare l’offerta italiana: con 385 circoli nazionali e 104 golf club privati, il turismo del golf in Italia, infatti, registra ogni anno circa 1,8 milioni di arrivi e 3,9 milioni di pernottamenti, segmento di turismo altospendente con le maggiori potenzialità di crescita.

Per l’Assessore al Turismo ed Enti Locali della Regione Lazio, Valentina Corrado: “Aver ottenuto l’assegnazione dell’IGTM è stato motivo di orgoglio e il risultato di un grande lavoro che dimostra quanto la nostra regione sia in grado di confrontarsi con sfide importanti. La fiera è un’opportunità unica per promuovere le potenzialità del Lazio ai buyer e ai principali player presenti, anche in vista della Ryder Cup che sarà una grande occasione per il turismo e il suo indotto e per lo sviluppo economico di tutto il territorio. L’Assessorato al Turismo che ho l’onore di guidare ha avviato da subito una strategia mirata per organizzare il nostro sistema turistico e valorizzare Roma e Lazio anche come destinazioni golfistiche, perché turismo e sport rappresentano un connubio unico, un volano capace di rendere il nostro territorio sempre più attrattivo nei mercati nazionali e internazionali. Un grazie va a Convention Bureau Roma & Lazio, a Roma Capitale e ad Enit per il proficuo lavoro”.

“L’IGTM è una occasione straordinaria per la promozione turistica della città di Roma nel modo – sottolinea Alessandro Onorato, Assessore Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma –. Uno dei più importanti appuntamenti verso la Ryder Cup 2023, che è il terzo evento sportivo più seguito al mondo per popolarità ed attenzione mediatica dopo i mondiali di calcio e le olimpiadi. Sono attesi oltre 200mila spettatori, 620 milioni di telespettatori in oltre 190 Paesi con oltre 2.500 ore di diretta televisiva. Genererà un importante ritorno economico, soprattutto nel settore alberghiero luxory. Ricadute che si prolungheranno anche negli anni successivi, con gli appassionati che avranno un motivo in più per visitare Roma e provare lo stesso campo di golf sul quale si sfideranno i loro beniamini”.

Sulle opportunità di questo segmento si è soffermato anche il Presidente del Convention Bureau Roma & Lazio, Stefano Fiori: “Con un target di oltre 70 milioni di giocatori di golf nel mondo, l’occasione che ci si presenta ospitando l’IGTM è unica e ci permette di favorire la promozione di eccellenze turistiche di tutta la regione presso gli operatori più accreditati per questo segmento di incoming altospendente.”