Airone e Bahamas firmano un catalogo sulla destinazione

101

I Viaggi dell’Airone e le isole Bahamas hanno stipulato un accordo di co-marketing il cui risultato è un catalogo a doppia firma per le agenzie di viaggi. “Si tratta di uno dei nostri principali tour operator partner con cui lavoriamo da sempre, quindi il catalogo a doppia firma ci è sembrato la scelta giusta”, ha detto Maria Grazia Marino (nella foto, ndr), area manager della destinazione per i mercati Italia, UK, Irlanda, Olanda e Scandinavia.

La brochure è incentrata non solo sulle isole, andando oltre le più note Nassau e Grand Bahama e trattando altre realtà di quest’arcipelago, ma anche sugli alberghi connotati da particolarità al fine di poter garantire un ampio ventaglio di esperienze per tutte le tasche e i target: “Le isole Bahamas sono vicine agli Stati Uniti, nello specifico a tutte la città principali della Costa Est – ha continuato Marino – quindi possono essere scelte come estensione mare da quest’area per i viaggi di nozze, ma anche da Cuba dopo un tour culturale nella sua capitale oppure come destinazione secca senza alcuna accoppiata, visto che offrono un prodotto appetibile per coppie, famiglie e gruppi di amici”.

L’arcipelago vanta la terza barriera corallina più grande al mondo, resort dalle tre alle cinque stelle, un’ampia selezione di attività possibili tra golf, pesca, diving, passeggiate, regate velistiche e cavalcate in spiaggia, un occhio attento al wellness con Spa non solo negli alberghi, ma anche all’aria aperta in isole private, festival musicali e ristoranti stellati, possibilità di degustazioni con vino, rum, birra e cioccolata come protagonisti, esperienze nella manifattura di sigari. Per gli sposi più originali c’è anche la possibilità di celebrare il proprio matrimonio sott’acqua con i delfini, mentre per chi ha già una famiglia l’’Atlantis Paradise Island’ offre l’acquario più grande del mondo e il ‘Pirates of Nassau Museum’ fa riscoprire la storia sulla rotta dei pirati.

“Nel 2018 abbiamo registrato 14.000 italiani e notiamo un trend di crescita – ha affermato Marino – Lavoriamo con gli agenti di viaggi sul training online. A questo proposito, prima dell’estate ce ne sarà uno a disposizione in italiano, mentre per chi sa l’inglese può andare subito su bahama.co.uk, ottenendo il certificato sulla destinazione. Se poi l’agente fa le prenotazioni per la nostra destinazione andando su www.mybookingrewards.com, avrà ogni volta 20 euro su una Mastercard prepagata”.