Air France: nuove azioni per la sostenibilità ambientale

156

Air France annuncia nuovi obiettivi in ambito di sostenibilità su base volontaria, incentrati su quattro grandi aree strategiche: compensazione del 100% delle emissioni di CO2 su tutti i voli nazionali a partire dal 1° gennaio 2020; riduzione del 50% delle emissioni di CO2 per passeggero/km entro il 2030; introduzione della raccolta differenziata a bordo dei voli Air France; investire nella ricerca di alternative applicabili.

“Dobbiamo accelerare la transizione verso un sempre più sostenibile trasporto aereo e stiamo assumendo volontariamente nuovi impegni da oggi al 2030. Abbiamo deciso di introdurre misure per compensare il 100% delle emissioni di CO2 generate dai nostri voli nazionali a partire da gennaio 2020 per garantire a tutti i nostri clienti la possibilità di voli a zero emissioni di anidride carbonica in tutta la Francia. Abbiamo fissato un nuovo ambizioso obiettivo di diminuire le nostre emissioni di CO2; inoltre, ridurremo il consumo di carburante per passeggero/km a meno di 3 litri entro il 2030. Il trasporto aereo unisce le persone e promuove l’apertura al mondo. La nostra ambizione è di essere forza trainante per la creazione di un settore aereo sostenibile”, ha spiegato Anne Rigail, CEO di Air France.

Da tempo, Air France è impegnata a ridurre il proprio impatto ambientale e offre ai clienti un’esperienza di viaggio responsabile, attraverso azioni concrete: modernizzazione della flotta, promozione dell’eco-pilotaggio, riduzione del peso delle apparecchiature di bordo dei propri aeromobili, riciclo dei rifiuti, eliminazione della plastica monouso e altro ancora.

Per il quindicesimo anno consecutivo, Air France-KLM è ai vertici del Dow  Jones Sustainability Index (DJSI) Europa e Mondo e ha riconquistato la leadership in questa classifica nel 2019.