Per la stagione invernale 2019-2020 (dal 27 ottobre 2019 al 28 marzo 2020), Air France-KLM aumenta la capacità del 2,5% rispetto allo scorso anno e offre 32 nuove rotte.

Sulla sua rete a lungo raggio, il gruppo Air France-KLM aumenta la capacità del 4%, in particolare verso le Americhe e l’Asia con Air France e in India con KLM. Il Gruppo offre cinque nuove rotte e diverse frequenze aggiuntive rispetto alla precedente stagione invernale: 1 nuovo volo da Parigi-Charles de Gaulle con Air France per Quito (Ecuador); 4 nuovi voli da Amsterdam-Schiphol con KLM: Boston (USA), Las Vegas (USA), Liberia (Costa Rica) e Bangalore (India).

Negli Stati Uniti, KLM offre per la prima volta, durante la stagione invernale, tre voli settimanali da Amsterdam-Schiphol a Boston con Airbus A330-300 (292 posti) e tre voli settimanali per Las Vegas da Boeing 787-9 (294 posti). Air France inoltre aggiungerà altri quattro voli settimanali per Washington DC da Parigi-Charles de Gaulle (per un totale di 11 voli settimanali). In Canada, l`Airbus A350-900 di Air France, entrato nella flotta lo scorso settembre, vola a Toronto per l’intera stagione invernale. La compagnia aerea aumenta anche il servizio per Montreal con un volo aggiuntivo a settimana, per un totale di 14 voli a settimana.

In Messico, Air France aumenta il numero di voli serviti da Boeing 777-300ER da 468 posti. In Costa Rica, KLM vola a Guanacaste, Liberia, con Boeing 787-9 da 294 posti. Questa destinazione è offerta come continuazione del volo a San Jose. In Ecuador, Air France opera per la prima volta durante la stagione invernale. Questa tratta è servita da un Boeing 787-9 (276 posti). In Colombia, KLM aumenta il numero di voli di linea per Bogotá e Cartagena con un volo aggiuntivo (in totale 6 a settimana). In Brasile, KLM opera a Fortaleza con quattro voli settimanali. In Perù, Air France aumenta la capacità per Lima del + 55% con due voli aggiuntivi (in totale 5 a settimana). In Cile, Air France opera a Santiago del Cile 10 volte a settimana. In Suriname, KLM opera con un volo in più, per un totale di 5 voli a settimana per Paramaribo.

Nei Caraibi, Air France aumenta le frequenze per St. Martin con un volo aggiuntivo (ora sei settimanali). Inoltre, KLM riattiva i voli no-stop per St.Martin. Anche il numero di posti per Curacao è in aumento del 15% grazie a KLM (11 voli a settimana). In Guadalupa, dal 16 al 29 dicembre, Air France opera a Pointe-à-Pitre, per un totale di 5.616 posti. In Martinica, dal 16 al 29 dicembre, Air France continua ad aumentare la capacità offrendo sei voli aggiuntivi per Fort-de-France, ovvero 17 voli settimanali.

Spostandoci sul versante Asia e Medio Oriente, in Corea del Sud i clienti Air France potranno volare a Seoul, dal 9 dicembre, con il nuovo Airbus A350-900. In Giappone, Air France aumenta i voli per Osaka e Tokyo-Haneda con un volo aggiuntivo. In Cina, KLM offre 11 voli a settimana per Shanghai grazie a un volo in più per entrambe le destinazioni. In India, KLM vola per la prima volta durante la stagione invernale a Bangalore, tre volte alla settimana con Boeing 787-9. KLM offre due voli aggiuntivi per Mumbai per un totale di cinque voli a settimana. Negli Emirati Arabi Uniti, Air France aumenta il servizio a Dubai con due voli aggiuntivi, per un totale di 12 voli settimanali operati da Boeing 777-300ER (296 posti).

Novità anche dal fronte Africa e Oceano Indiano. In Kenya, Air France aggiunge due voli settimanali per Nairobi per un totale di cinque voli settimanali. I passeggeri di KLM possono ora volare verso questa destinazione con un Boeing 787-10, che sostituisce il Boeing 747-400. In Costa d’Avorio, Air France aumenta la capacità dei posti del 9% per Abidjan con cinque voli aggiuntivi (ora 12 voli settimanali). La destinazione è servita dall’Airbus A350-900 di ultima generazione fino all’8 dicembre 2019 e poi dal 10 febbraio 2020, come continuazione dei voli per Bamako. In Ciad, Air France aggiunge un volo per N’Djamena per un totale di 4 voli settimanali. In Congo e nella Repubblica Democratica del Congo, Air France aumenta la frequenza dei suoi voli e offre un volo in più per Brazzaville e Kinshasa per un totale, rispettivamente, di tre e quattro voli a settimana. Per Reunion, dal 28 ottobre al 12 gennaio, Air France aumenterà la capacità dei posti del + 13% con due voli aggiuntivi per Saint-Denis, ovvero 13 voli settimanali per la stagione invernale di punta.

Per via del mercato fortemente competitivo, l’offerta a medio e corto raggio si riduce del 2%. In questo contesto, il gruppo Air France-KLM ha scelto di lanciare numerose iniziative per migliorare la propria offerta, adattarsi alla domanda dei suoi clienti ed aprire 10 nuove rotte rispetto alla precedente stagione invernale.

Queste le nuove rotte di Air France – KLM: da Parigi-Charles de Gaulle con Air France: Belgrado (Serbia); da Parigi-Orly con Air France: Ginevra (Svizzera); da Amsterdam-Schiphol con KLM: Napoli (Italia) e Wroclaw (Polonia); con Air France HOP, da Brest: Amsterdam-Schiphol (Paesi Bassi); da Nizza: Biarritz, Brest e Caen (Francia); da Strasburgo: Biarritz (Francia); da Metz: Pau (Francia).

Transavia, la compagnia aerea low cost del Gruppo, si adatta alla domanda dei suoi clienti durante l’inverno e consolida la sua rete da tutte le sue basi in Francia (Orly, Lione e Nantes) e nei Paesi Bassi (Amsterdam-Schiphol, Rotterdam e Eindhoven) con 17 nuove rotte rispetto alla precedente stagione invernale.

Queste le novità. Da Parigi-Orly: Lanzarote (Spagna), Fuerteventura (Spagna) e Ouarzazate (Marocco), per la prima volta, nonché Catania (Italia), Reykjavik (Islanda), Nador (Marocco), Palma di Maiorca (Spagna), Salonicco (Grecia) e Tirana (Albania); da Lione: Beirut (Libano); da Nantes: Ginevra (Svizzera) e Istanbul (Turchia) per la prima volta, così come Orano (Algeria) e Tunisi (Tunisia); da Amsterdam-Schiphol: Amman (Giordania), Reykjavik (Islanda); da Rotterdam: Tangeri (Marocco).