La ripresa della domanda e l’aggiunta di nuovi aeromobili alla flotta consentono ad Air Europa di ripristinare gradualmente le frequenze dei voli operati verso le Americhe.

Da giugno la compagnia spagnola effettuerà voli giornalieri per Lima che si aggiungeranno a quelli già attivi per Santo Domingo, Buenos Aires, Bogotá e San Paolo; inoltre aumenterà a sei le frequenze settimanali per Miami, Córdoba e Asunción.

L’aumento delle frequenze riguarderà anche New York, Quito e Guayaquil, che dal prossimo mese potranno contare su cinque voli settimanali mentre per Cancun, Panama, Medellin, Santa Cruz de la Sierra e Montevideo i voli settimanali saranno quattro.

Oltre alle destinazioni sopracitate, Air Europa collega con la sua flotta Dreamliner, Punta Cana, L’Avana, San Pedro Sula e Caracas.

Questo aumento dell’offerta consentirà di recuperare, e persino di superare, i livelli di capacità pre-pandemia.

Per garantire la copertura dei collegamenti offerti, Air Europa, nel corso dell’anno, rafforzerà la propria flotta incorporando undici nuovi aeromobili, cinque dei quali saranno Boeing 787 Dreamliner che voleranno sul lungo raggio.

Il Boeing 787 Dreamliner, uno dei modelli di aeromobile più moderni, efficienti e sostenibili sul mercato, offre un elevato comfort ai passeggeri e garantisce una riduzione fino al 20% dei consumi di carburante e delle emissioni nocive in atmosfera.

Grazie a questa strategia Air Europa, nel 2022, collegherà 23 destinazioni nelle Americhe, oltre alle 33 in Spagna e nel resto d’Europa e i posti volo offerti per la seconda metà dell’anno supereranno del 5% quelli disponibili nel 2019.