Air Dolomiti lancia il nuovo sistema di pricing

127

Air Dolomiti mette a disposizione per il pubblico un nuovo sistema di pricing, ancora più flessibile e customer-oriented.

Da sempre vicina alle esigenze dei propri passeggeri, Air Dolomiti ha deciso di ampliare la rosa delle proprie tariffe da tre a cinque, ognuna con il nome di un diverso tempo musicale: Presto, Allegro, Andante, Vivace e Adagio a rappresentare le diverse “andature” e necessità delle ormai diverse esigenze dei viaggiatori.

Questo il dettaglio delle nuove tariffe.
– Presto, Economy class: pensata per i business traveller che amano viaggiare leggeri: un bagaglio a mano incluso e bevande e snack gratuiti;
– Allegro, Economy class: ideale per viaggiatori leisure e per i viaggi in famiglia; sono compresi un bagaglio a mano e uno in stiva, bevande e snack gratuiti;
– Andante, Economy class: creata per i viaggiatori che necessitano di massima flessibilità; inclusi un bagaglio a mano e uno in stiva; modifiche senza limiti al volo fino a due giorni prima della partenza, bevande e snack gratuiti;
– Vivace, Business class: due bagagli a mano e un bagaglio in stiva; prenotazione del posto a sedere; servizio di bordo di alta qualità;
– Adagio, Business class: consente massimo comfort e flessibilità; due bagagli a mano e uno in stiva; possibilità di effettuare modifiche senza limiti e di prenotazione del posto a sedere; servizio di bordo di alta qualità;

Così Joerg Eberhart, Presidente e CEO di Air Dolomiti: “Vogliamo offrire ai nostri passeggeri l’esperienza di viaggio più adatta alle loro esigenze. Essere una Compagnia di successo significa innovarsi e cambiare gli schemi, ma anche allinearsi a sistemi efficienti come quelli adottati dal Gruppo Lufthansa. Con le nuove tariffe tutti potranno volare con un’esperienza personalizzata e pensata per regalare il massimo della comodità”.

Paolo Sgaramella, Vice Presidente Commerciale di Air Dolomiti, aggiunge: “Abbiamo scelto i nomi dei tempi musicali per rappresentare le nostre tariffe perché pensiamo che, proprio come la musica, il viaggiare abbia oggigiorno ritmi sempre più variegati che spesso identificano bisogni diversi. Non nascondo però che questa scelta sia anche un omaggio alla città di Verona, sede della nostra Compagnia”.