Gentile, garbato, sorridente, disponibile, professionale… è da alcune ore che leggo queste parole nel ricordo di tanti, parole che restituiscono il giusto profilo di una persona eccezionale quale era Gianluca Andolfi, il responsabile della comunicazione Air France – KLM improvvisamente mancato. Una definizione netta ma non retorica, che al di là dell’emotività del momento rende giusto merito ad un manager della comunicazione che sapeva fare più che bene il suo mestiere miscelando nella giusta misura rapporti lavorativi e rapporti umani.

La sua scomparsa è un fulmine a ciel sereno, per giunta arrivata mentre si era in stretto contatto per i prossimi impegni di lavoro.

Come sempre accade, in questo momento ti passano davanti le immagini di tutte le occasioni in cui le strade con Gianluca si sono incrociate, non sempre per questioni di lavoro. Gli incontri casuali in treno o le lunghe chiacchierate al telefono, spesso per ridere e parlare di Napoli e di tante altre cose.

Di Gianluca mancheranno la sua grande disponibilità e la capacità di rendere semplice il rapporto professionale. E’ stato sicuramente un buon compagno di viaggio in un mondo come il nostro che si fa sempre più complicato.

Antonio Del Piano

Alla famiglia di Gianluca, al Gruppo Air France – KLM ed agli amici della Comunicazione AF – KLM l’abbraccio e le condoglianze dell’editore Angioletto de Negri, del direttore Antonio Del Piano e dello staff de Il Giornale del Turismo