35 buyer stranieri, 44 seller locali capaci di avviare numerosi contatti per la prossima stagione. Questo il bilancio immediato della prima edizione del workshop Active Leisure La Spezia, che si è svolto dal 16 al 20 ottobre.

L’evento, organizzato dal Gruppo Travel, a seguito del bando emanato dall’assessorato al turismo della Spezia, ha saputo coinvolgere, oltre ai comuni di Spezia, Portovenere, Riccò del Golfo  il Parco Nazionale delle 5 Terre, anche la vicina Lunigiana.

“Considerato che si trattava di una sorta di numero zero e che un evento di questo tipo non era mai stato organizzato nel nostro territorio – spiega l’assessore al turismo della Spezia Paolo Asti – siamo molto soddisfatti, sia per quanto concerne la qualità dei buyer che hanno partecipato all’iniziativa, sia per l’organizzazione a cura del Gruppo Travel. I seller locali, tutti di ottimo livello, non solo hanno apprezzato il valore di un evento così articolato, ma soprattutto hanno dimostrato quanto sia importante fare squadra nell’ambito dell’offerta turistica. Un ringraziamento va a tutti i comuni che hanno partecipato e collaborato attivamente all’evento”. I buyer hanno incontrato i seller a bordo di Costa Fortuna ormeggiata nel porto della Spezia. “Per la prima volta una nave da crociera – aggiunge Asti –  è stata utilizzata per ospitare un workshop, una location che si è rivelata vincente. Di questa disponibilità voglio ringraziare Costa Crociere”.

Nel corso delle giornate del 18 e del 19 ottobre i buyer stranieri sono stati coinvolti in diversi tour, un’occasione per conoscere le diverse attività outdoor che il territorio può offrire anche fuori stagione. La provincia della Spezia e la Lunigiana, tra mare ed entroterra, tra attività sull’acqua e percorsi nel verde alla scoperta di borghi e castelli, rappresentano un mix ideale per chi punta sul turismo esperienziale. L’esperienza da vivere rappresenta proprio il valore aggiunto del pacchetto turistico legato alla natura, allo sport, al benessere, all’eno-gastronomia, alla cultura, allo slow tourism, all’avventura, al territorio,  alle manifestazioni, al folklore.

Per questo l’organizzazione dell’Active Leisure Golfo dei Poeti 2019 ha ritenuto importante e di grande impatto proporre ai 35 buyer il soggiorno all’Albergo Diffuso di Codeglia e al borgo di Castè, entrambi  nel comune di Riccò del Golfo. I borghi di Casté e Codeglia, oggetto negli anni di investimenti con fondi europei, rappresentano attualmente oltre cento posti letto ed offrono al turista la possibilità di entrare in contatto con un’ospitalità genuina, con le tradizioni ed i prodotti locali che mettono in evidenza oggi più che mai un tessuto sociale vivo.