Accor ha stretto una partnership con SGS per garantire la sicurezza e il benessere dei propri clienti in Italia, Grecia, Spagna e Portogallo, implementando le misure di igiene e prevenzione nei propri hotel. La partnership prevede che, una volta applicati i nuovi protocolli da parte degli hotel, questi saranno verificati dagli ispettori SGS per l’ottenimento del label ALLSAFE.

Concentrandosi sul mantenimento di elevati standard sanitari, il progetto ALLSAFE, diviso in tre fasi, è iniziato con la definizione delle pratiche corrette da seguire e l’integrazione delle normative e raccomandazioni locali. Il passo successivo ha riguardato la creazione da parte di Accor di un protocollo di riferimento, che sarà seguito, nell’ultima fase, da un’ispezione esterna che attesta la rigorosa applicazione delle linee guida.

“Insieme a SGS, impresa con una delle reti di esperti più grande al mondo nel settore della salute e della sicurezza, lavoreremo per rendere concreta e reale, quella che è la nostra priorità assoluta: trasformare gli hotel Accor del Sud Europa in luoghi in cui prevale la massima sicurezza sia per i collaboratori che per i clienti”, ha dichiarato Cristina Ramos, SVP Operations Accor per Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Malta. “Con questo lavoro congiunto con SGS, andiamo oltre una semplice dichiarazione d’intenti e, per garantire gli impegni presi in termini di sicurezza e igiene, accorderemo il label ALLSAFE esclusivamente a quegli alberghi che avranno ottenuto questa verifica di conformità da esperti esterni”.

“Da viaggiatore, sono consapevole dell’importanza di alloggiare in alberghi che trasmettano la stessa sicurezza e la stessa protezione di una casa. La partnership con Accor Sud Europa sul programma “ALLSAFE label” introduce un valore aggiunto e una maggiore fiducia, dimostrando che Accor tiene ai suoi ospiti quanto SGS tiene ai suoi clienti. Attraverso i nostri esperti locali, possiamo rapidamente ispezionare gli hotel per garantire la conformità agli elevati standard di sicurezza e salute del Gruppo”, commenta Peter Possemiers, EVP di SGS per l’Ambiente, la Salute e la Sicurezza.