ciao
Home Turismo Unwto, primo quadrimestre a +5%

Taleb Rifai“È un inizio d’anno incoraggiante. Il sentiment positivo lascia ben sperare per l’alta stagione estiva, che vedrà crescere tanto le economie avanzate quanto le destinazioni emergenti. L’incremento dei primi quattro mesi è anche frutto del supporto pubblico all’industria turistica e della capacità delle imprese di adattarsi ai cambiamenti del mercato”. Lo ha dettoTaleb Rifai, segretario generale dell’Unwto. Il turismo globale, infatti, cresce nei primi quattro mesi dell’anno. Secondo i dati dell’Unwto World Tourism Barometer, da gennaio ad aprile 2014 i pernottamenti sono aumentati del 5% per un totale di 317 milioni di presenze, pari a 14 milioni in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Già nel primo quadrimestre del 2013 era stato registrato un incremento di cinque punti percentuali. I calcoli dell’Organizzazione mondiale del turismo confermano il trend previsto per il decennio 2010-2020, in cui i flussi turistici potrebbero crescere del 3,8%. Le performance migliori riguardano l’Asia-Pacifico e le Americhe (+6%), seguite da Europa ed Africa (entrambe con un +5%). Tra le cosiddette ‘subregioni’, i mercati d’ingresso più dinamici sono il Nord Europa, il Sud ed il Mediterraneo europeo, il Nord Africa e l’Africa Meridionale, che avanzano di otto punti. Riguardo ai bacini di provenienza, risultano essere sempre più dinamici Cina, Russia, Arabia Saudita ed India. Recuperano terreno anche Italia, Australia, Corea del Sud, Olanda, Norvegia e Svezia. Per il periodo di picco, tra maggio ed agosto, l’Unwto prevede un movimento di 460 milioni di turisti internazionali, pari al 40% del totale annuale. Per l’intero 2014 si attende una crescita compresa tra il 4 ed il 4,5%.

Articoli simili
0 176
0 144

Lascia un commento